Maicol Lentini morto a 15 anni, lo strazio dell’Inter: «Giorno di grandissimo dolore»

Ha scosso l’intero ambiente del calcio italiano il decesso di Maicol Lentini, ex giocatore del vivaio dell’Inter. Proprio la società milanese, ha voluto esprimere il proprio dolore ed il proprio supporto alla famiglia del 15enne. Questo il comunicato: «FC Internazionale Milano partecipa commossa al dolore per la scomparsa del giovane Maicol Lentini. Proprietà, dirigenti, il Settore Giovanile nerazzurro, di cui Maicol ha fatto parte, squadra e tifosi si stringono attorno alla sua famiglia in questo giorno di grandissimo dolore». 

Il decesso di Maicol Lentini

Lentini fu costretto a lasciare nel 2017 per curarsi: la sua storia ebbe molto risalto nel mondo nerazzurro e commosse anche i tifosi della Curva Nord, che gli dedicarono uno striscione. “Maicol Lentini: tanti auguri campione. La Nord è con te”. Lo stesso Mauro Icardi era sceso in campo con una fascia personalizzata: “Auguri Maicol, non mollare”.

Ad annunciare la morte del ragazzino l’Istituto Cardano di Pavia, che il ragazzo frequentava nonostante i problemi di salute: “Il giorno 17-05-2109 un fatto luttuoso ha riguardato il nostro Istituto. Maicol Lentini, un alunno di 1 D Informatici è mancato in serata con grande dolore di noi insegnanti, della sua famiglia e grande sgomento dei suoi compagni di classe, che non condividevano molte ore con lui, ma avevano imparato ad includerlo, a conoscerlo e a condividere con lui i suoi sentimenti”.

La Società Accademia Pavese San Genesio si è associata al cordoglio: “La proprietà, la dirigenza, lo staff e i giocatori biancorossi esprimono le più sentite condoglianze alla famiglia Lentini per la scomparsa del piccolo Maicol”. “RIP piccolo campione” è il saluto su Facebook di una delle pagine dei tifosi interisti.

I funerali dello sfortunato giovane si terrano il 21 maggio a Zerbolò, presso la palestra comunale in via padre Giacinto Burroni alle ore 16.