Il Milan delle leggende saluta Maradona, tutti gli addii: da Maldini e Ancelotti fino a Gullit e Sacchi

Il Milan delle leggende saluta Maradona, tutti gli addii: da Maldini e Ancelotti fino a Gullit e Sacchi
Il Milan delle leggende saluta Maradona, tutti gli addii: da Maldini e Ancelotti fino a Gullit e Sacchi

Anche il Milan non è rimasto inerme davanti alla tragica notizia sulla morte di Diego Armando Maradona. Sui propri canali social, infatti, il club rossonero ha pubblicato un video del campione argentino, ma anche una foto che ritrae ‘El Pibe de Oro’ con addosso la maglie del Milan. D’altronde, questo Maradona è riuscito a fare: andare oltre i colori, nonostante tutto.

Ma i messaggi di cordoglio da parte del club lombardo non finiscono di certo qui. Maradona, infatti, più volte si è trovato contro il grande Milan di Sacchi. E quelle sfide tra leggende, resteranno per sempre nella memoria di tifosi e calciatori, perché entrambi hanno visto il più grande calciatore di sempre.

Il Milan delle leggende dice addio a Maradona

Ruud Gullit, sul proprio profilo Instagram, ha voluto omaggiare il campione argentino così: «Vivrai per sempre nel mio cuore e in quello di tutti quelli che amano il calcio. Sei stato il miglior calciatore che ho affrontato».

Parla anche lo stesso Arrigo Sacchi. «Diego era incredibile, ricordo che a San Siro una volta li assediammo, poi Maradona e Careca toccarono il pallone mezza volta e ci fecero gol. Dissi alla panchina: ‘così non vale’. Giocare contro Diego era come avere una spada di Damocle sulla testa, prima o poi ti colpiva. Una volta riuscimmo ad arrivare all’intervallo sullo 0-0 a San Siro, i tifosi ci applaudirono e io dissi negli spogliatoi: ‘ragazzi, finora ci ha perdonato, ora o segniamo noi, o segna lui’».

Al coro si unisce anche Carlo Ancelotti, anche ex allenatore del Napoli: «Diego è sempre stato un genio. Oggi è un triste giorno ed una grande perdita per tutti». Paolo Maldini aggiunge: «Ciao grande Diego, per me sarai sempre un eroe».

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK