Mugnano. Centrosinistra, patto elettorale Sarnataro-Porcelli. Si rompe l’asse allargato delle Civiche

centrosinistra mugnano elezioni sarnataro porcelli
Il centrosinistra di Mugnano

Manca poco più di un mese alla consegna delle liste delle prossime elezioni Amministrative, ma ad oggi a Mugnano non c’è ancora un candidato a sindaco ufficiale. Tutte le forze politiche, da destra a sinistra, sembrano voler aspettare come si evolve la partita nel Pd. In pole position c’è il sindaco uscente Luigi Sarnataro, il quale attende solo il placet dai vertici provinciali democrat per ufficializzare la sua ricandidatura.

Sembra essere sfumata, dunque, l’altra ipotesi in campo che vedeva in campo Pierluigi Schiattarella. Quest’ultimo, a conti fatti, potrebbe ritirare la sua disponibilità ponendo termine così alla lotta intestina al partito che ha provocato la divisione tra i militanti e consiglieri di Mugnano. Il presidente dell’Assise potrebbe decidere di non candidarsi al consiglio comunale, presentando però una lista civica a sostegno del centrosinistra.

Se da un lato persiste una fase di stallo sui nomi, dall’altro i partiti stanno stringendo accordi per comporre le coalizioni. L’allargamento del centrosinistra sembra ormai cosa fatta. Nei giorni scorsi, infatti, Sarnataro avrebbe incontrato Ezio Micillo, consigliere comunale dell’area politica di Giovanni Porcelli, per abbozzare il manifesto elettorale. Quest’accordo tra Sarnataro e Porcelli avrebbe l’obiettivo di sostenere da una parte il primo cittadino uscente e dall’altra la candidatura dell’ex presidente Soresa al Consiglio Regionale.

ELEZIONI A MUGNANO, LE COALIZIONI

Quindi si concretizzerebbe la nascita di una coalizione di centrosinistra formata da ben 8 liste. Cinque sarebbero espressione dell’attuale amministrazione, ovvero Partito Democratico, Italia in Comune, Periferia Attiva, Italia Viva, Lista Sarnataro. Invece le liste Campania Libera, SiAmo Mugnano e Mugnano Città Viva rappresenteranno rispettivamente la compagine di Porcelli, Genny Santopaolo e Micillo. Questo fronte elettorale potrebbe ulteriormente allargarsi ma si attendono le decisioni dei rappresentanti di MugnanoFutura e dei Verdi.

ROTTURA TRA CIVICHE E CENTRODESTRA

Intanto l’aspirante sindaco del centrodestra Gennaro Ruggiero continua a raccogliere adesioni per diventare ufficialmente l’anti-Sarnataro. Il dirigente nazionale di Fratelli d’Italia vorrebbe presentarsi agli elettori in coalizione con Forza Italia, Lega di Salvini e altre liste civiche. Sembra ormai tramontata l’ipotesi di un accordo apartitico (leggi il precedente) con la compagine di Mario Imbimbo. Alla luce dei nuovi sviluppi l’ex assessore di Sarnataro potrebbe presentare un candidato a sindaco donna. La coalizione civica potrebbe essere composta dalle liste de L’Altra Mugnano, Upm e dal Movimento Cinque Stelle. I pentastellati perderanno il sostegno elettorale di Umberto Zucconelli, infatti, il capogruppo ha deciso di non ricandidarsi. Intanto gli attivisti attendono la certificazione della lista dal Blog delle Stelle.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.