Voragine nel palazzo a Mugnano, famiglie sgomberate protestano al Comune
Foto voragine di Mugnano

Sabato sera 8 famiglie sono state sgomberate da un palazzo di via Murelle poiché è stato dichiarato pericolante dopo l’apertura della voragine. Stamattina i residenti dello stabile di hanno protestato al Comune di Mugnano. La voragine sarebbe stata causata da un’infiltrazione idrica. I tecnici comunali sono al lavoro mentre gli abitanti dello stabile sono stati sgomberati. I residenti sono in attesa di un alloggio alternativo, che dovrebbero ricevere a breve attraverso una determina.

L’INTERVENTO A VIA COLOMBO

Lunedì scorso il Comune di Mugnano diede il via ai lavori a via Colombo. L’intervento metterà in sicurezza la sede stradale, chiusa al traffico da diverso tempo a causa di un cedimento fognario. In circa tre mesi si dovrà effettuare un consolidamento dello scatolare fognario.

“Sono entusiasta per la cantierizzazione di via Colombo – spiega l’assessore al ramo Nicoletta Pianese – Un’opera finanziata interamente dall’amministrazione comunale per ripristinare il collettore fognario di quel tratto di strada, nei punti in cui era ceduto. Il prossimo step sarà quello di reperire fondi sovracomunali per intervenire strutturalmente sull’intero tratto lungo 800 metri”.

Sulla stessa lunghezza d’onda ahcne il sindaco Luigi Sarnataro: “Dopo l’intervento statico al plesso Sequino e l’inizio dei lavori alla fogna di via Diaz, con via Colombo apriamo l’ennesimo cantiere per rendere più sicura e vivibile la nostra città. La mia amministrazione ha sempre realizzato grandi opere nel periodo estivo e anche quest’anno non siamo da meno. Come avevo promesso, l’intervento è partito a luglio, così da riuscire a riaprire l’arteria in tempo con l’inizio dell’anno scolastico e ridurre al minimo i disagi”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.