Nadia Toffa non è riuscita ad essere presente in studio durante l’ultima puntata de Le Iene. Proprio due domeniche fa aveva detto che non sarebbe mancata per nulla al mondo. Si stava riposando come i medici le avevano consiglio, specificando però di sentirsi bene e di riguardarsi solo a scopo precauzionale.

Invece la sua assenza ha preoccupato molto i fan. Nicola Savino ha provato a tranquillizzare il pubblico durante la diretta. La Iena ha detto che Nadia ha bisogno di riposo, che sta bene, ma era meglio che restasse a casa. Potrebbe quindi non comparire in video, almeno non a Le Iene, fino alla prossima stagione.

LA GUERRIERA

Ma Nadia è una guerriera e già si vocifera in rete che potrebbe fare una, seppur breve, irruzione in studio durante la prossima puntata del 23 maggio, l’ultima ufficiale di questa stagione del programma. La Iena potrebbe far compagnia a Teo Mammuccari e Ilary Blasi per fare una sorpresa a tutto il pubblico. Chissà cosa succederà nei prossimi giorni…

I fan di Nadia Toffa, una delle protagoniste più amate di sempre a Le Iene, sono decisamente preoccupati dopo il secondo forfait consecutivo dalla conduzione della trasmissione. La 38enne bresciana, ancora alle prese con le cure contro il tumore che l’ha colpita. Oltre alla nuova assenza, i fan sono allarmati dal momento che l’ultimo post su Instagram risale a una settimana fa, quando la conduttrice e inviata aveva annunciato il primo forfait: «Non sarà stasera, ma ci rivediamo presto, aspettatemi».
La nuova assenza è stata dettata dalla necessità di assoluto riposo per le terapie a cui si è sottoposta Nadia. Lo hanno spiegato anche i tre conduttori: «Nadia è a casa che ci sta guardando, ora si sta riposando». Nessun allarmismo, quindi: il riposo è necessario e il lavoro può attendere. I fan sono giustamente preoccupati per il ‘silenzio social’ della Toffa, ma è chiaro che in questi momenti la salute ha la priorità su tutto. L’affetto che la circonda, insieme al premio giornalistico Luchetta per il servizio sullo sfruttamento di prostituzione minorile a Bari dello scorso anno, possono però essere di grande aiuto in un momento così delicato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.