Il Napoli spera nella Champions League
Il Napoli spera nella Champions League

La Uefa non si ferma e va avanti contro i tre club che non si sono ancora dissociati dalla Superlega: Juve, Real Madrid e Barcellona. “A seguito di un’indagine condotta dagli ispettori di etica e disciplina della UEFA in relazione al cosiddetto progetto ‘Super League’ – si legge nella breve nota –  avviato un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Barcellona e Juventus per una possibile violazione del quadro giuridico UEFA. Maggiori informazioni verranno fornite a tempo debito”. Una decisione che arriva a due settimane dalla nomina degli ispettori incaricati di condurre l’indagine. Quale sarà adesso il prossimo passo? I tre club già citati potrebbero fare ricorso. Intanto il Napoli spera nella Champions League

Procedimento disciplinare da parte dell’UEFA nei confronti di Juventus, Real Madrid e Barcellona.

L’emittente Cadena Cope, all’interno del programma El Partidazo de COPE, preannuncia uno scenario particolarmente negativo per i tre club coinvolti. La UEFA potrebbe espellerli dalla Champions League per un periodo di tempo non ancora definito. Uno scenario questo che sicuramente avrebbe poi ulteriori sviluppi legali. Uno scenario che sarebbe positivo per il Napoli che rientrerebbe in Champions

La Juventus ha conquistato la qualificazione per la prossima Champions League, ma per parteciparvi davvero dovrà superare un altro scoglio. Si tratta della sentenza della commissione disciplinare dell’Uefa che sta indagando il club bianconero, il Real Madrid e il Barcellona per la questione Super League. E Aleksandr Ceferin punta dritto all’esclusione dalle Coppe per una o due stagioni.

La punizione per la Champions League

Probabilmente sì. Soprattutto se si prende in esame quello che, in fondo, è stato il patteggiamento dei nove club pentiti, costretti ad accettare pene pecuniarie di un certo rilievo (5% dei ricavi delle prossime coppe, multa complessiva di 15 milioni) e un decalogo accettando il quale hanno dovuto abiurare completamente al progetto Super League. Se i “pentiti” sono trattati così, chi non si è pentito come Juventus, Real Madrid e Barcellona potrebbe effettivamente rischiare l’esclusione dalle Coppe. Come ha auspicato lo stesso Ceferin, alle prese con una repressione durissima del progetto Super League e quella che molti, negli ambienti di Nyon, leggono come una vendetta personale nei confronti di Andrea Agnelli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.