Presentato nuovo Iphone 11: quanto costa e quando sarà venduto in Italia

E’ avvenuta qualche ora fa la presentazione dei nuovi prodotti Apple al teatro Steve Jobs di Cupertino. L’attesa era tutta per il lancio dei nuovi iPhone. La novità che tutti attendevano riguarda i modelli di iPhone 11, che offrono due fotocamere e funzionalità di obiettivi ultra-wide. I nuovi iPhone sono “ricchi di nuove funzionalità e un nuovo design incredibile”, ha dichiarato Tim Cook. Tra le novità il suo nuovo chip, “A13 Bionic”, che dovrebbe offrire un vantaggio tecnico ad Apple rispetto ai suoi concorrenti. Il costo? Il modello base, in America, partirà da 699 dollari, pari a poco più di 600 euro.

Iphone 11, i prezzi

Il discorso cambia però in Italia, dove  l’iPhone 11, la cui commercializzazione partirà il 20 settembre, sarà venduto da 809 euro, l’11 Pro da 5,8  pollici da 1159 euro e 11 Pro Max dal 6,5 pollici da 1259 euro.

 

L’Iphone salverà la vita delle persona, localizzerà chi chiama i soccorsi

L’iPhone sarà in grado di dire ai soccorritori dove si trova chi ha bisogno d’aiuto. Con l’aggiornamento del sistema operativo (iOS 12) in arrivo in autunno, l’iPhone comunicherà la posizione esatta di chi, negli Stati Uniti, telefona al numero per le emergenze 911.

L’obiettivo di Apple è rendere più veloci e precisi i soccorsi, supplendo ai problemi dell’infrastruttura americana. Circa l’80% delle chiamate al 911 è fatta da smartphone, ma le “infrastrutture obsolete, dell’era della rete fissa, rendono difficile per i soccorritori localizzare con accuratezza chi sta chiamando”, spiega Apple in una nota.

Il sistema usato dalla Mela dialogherà con i software dei centri del 911 per fornire queste informazioni. La privacy, assicura la compagnia, sarà al sicuro. “Le comunità si affidano al 911 in caso di emergenza. Per questo noi crediamo che dovrebbero avere a disposizione la migliore tecnologia esistente”, ha detto il Ceo di Apple Tim Cook. “Quando ogni momento conta, questi strumenti aiuteranno i primi soccorritori a raggiungere i nostri utenti nel momento in cui hanno più bisogno di assistenza”.