Officina “succhia” 16 mila euro di corrente col “pezzotto”, 53enne arrestato nel Napoletano

Nell’impianto elettrico della propria officina il titolare aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete pubblica per far sì che i consumi dell’attività non venissero registrati. L’uomo, un incensurato 53enne di Marigliano, è stato scoperto dai carabinieri della stazione locale e da tecnici dell’Enel. I primi hanno arrestato il 53enne, i secondi hanno staccato l’allaccio. Il danno è stato stimato in circa 16mila euro. L’arrestato è agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.