Agguato di camorra ad Acerra, la vittima dell’omicidio è Pasquale Tortora

Pasquale Tortora, vittima dell'agguato. Nel riquadro il boss Avventurato

Omicidio pochi minuti fa ad Acerra. Secondo le prime testimonianze la vittima è il pregiudicato Pasquale Tortora.  L’uomo è stato ucciso da alcuni colpi di arma da fuoco in via Gennaro Calzolaio a ridosso della sua abitazione.Sul posto dell’omicidio ad Acerra in questo momento ci sono le forze dell’ordine. L’area dove è stato ucciso Pasquale Tortora è blindata dai carabinieri. Pasquale Tortora era legato ad un boss della camorra della mala locale, anche lui ammazzato, ovvero Giuseppe Avventurato. Pasquale Tortora, detto ‘o stagnari, 40 anni, è fratello del boss Domenico, soprannominato “Mimì lo stagnaro“.

L’ultimo omicidio ad Acerra è di Giuseppe Avventurato 

Un colpo alla testa e altri due al torace. Così avvenne l’omicidio ad Acerra lo scorso dicembre Giuseppe Avventurato. Ammazzato nei pressi della propria abitazione presso il civico 76 di corso della Resistenza ad Acerra. Come già anticipato giorni fa da Internapoli il ras 48enne era indicato come a capo di un nuovo gruppo che reclamava spazi di autonomia nella malavita della città che diede i natali a Pulcinella. Il suo omicidio, come quello di oggi di Pasquale Tortora, fu una vera e propria esecuzione, sarebbe dunque maturata in questo contesto. Un atteggiamento, quello di Avventurato, che non sarebbe piaciuto ad altri ‘colonnelli’ inseriti nei quadri criminali acerrani. E’ questa la traccia seguita fin qui dalla polizia chiamata ad indagare su un delitto che segue quello di dieci mesi fa del boss Vincenzo Mariniello.

Seguiranno aggiornamenti

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook