Caserta si stringe al carabiniere ferito nell’agguato a Foggia, operato dopo un peggioramento delle condizioni

Il carabiniere Pasquale Casertano, di Caserta, ferito ieri nell’agguato di Cagnano Varano, in cui è stato ucciso il maresciallo Vincenzo Di Gennaro, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per l’estrazione dell’ogiva del proiettile vicino all’aorta. L’intervento -spiega l’Arma dei carabinieri- si è reso necessario per le il quadro clinico dell’uomo in peggioramento. Adesso però i medici si sono espressi positivamente per quanto riguarda le sue condizioni. Il militare -riporta Edizione Caserta– è da due anni in servizio nel Foggiano ma residente in via Patturelli a Caserta.