Afragola piange Pasquale, l’operaio morto sul posto di lavoro

operaio morto binari pasquale barra
Foto di repertorio

Afragola piange Pasquale Barra, l’operaio è morto sul posto di lavoro. L’incidente mortale si è verificato ieri nei pressi della stazione ferroviaria di Jesi. Un operaio di 55 anni, originario di Afragola, è stato travolto e ucciso mentre stava lavorando in prossimità del binario 4. L’operaio lavorava a per la Centro Meridionale costruzioni di Casoria, azienda che sta eseguendo lavori di restyling nella zona. Inoltre si occupa dell’abbattimento di barriere architettoniche per conto di Rete Ferroviaria Italia. Sul posto i sanitari del 118 e la polizia. Secondo una prima ricostruzione, sembra che l’operaio si trovasse sui binari  quando è stato travolto da un escavatore su rotaie.

LE INDAGINI SULLA MORTE DI PASQUALE

Il mezzo meccanico era condotto da un collega di Pasquale che non si è accorto della presenza del collega a pochi metri, forse a causa dell’altezza della cabina di guida. Gli agenti della Polfer e del commissariato di Jesi stanno acquisendo elementi per ricostruire la dinamica della tragedia. Il cantiere è stato posto sotto sequestro. Il pm di Ancona Ruggiero Dicuonzo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Indagato l’altro operaio, collega della vittima, che era alla guida del mezzo. Il carroponte è stato sequestrato. Il pm ha anche disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.