Pronto soccorso in affanno in 2 ospedali della provincia di Napoli, al via concorso per 15 medici

“Partendo dal presupposto che le criticità dei pronto soccorso sono di ordine nazionale, la direzione strategica dell’Asl Na 3 Sud è impegnata nel trovare risposte adeguate per far fronte alla carenza di personale”, la nota diramata dall’azienda, “la pubblicazione della delibera n°991 del 27/11/2019 che indice un concorso pubblico per titoli ed esami a copertura a tempo indeterminato di 15 posti di dirigente medico disciplina di medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza va proprio in questa direzione”.

Al via il concorso per il nuovo personale. L’annuncio è arrivato dall’Asl Napoli 3 Sud dopo le denunce dei giorni scorsi relative alla carenza di personale nei presidi ospedalieri di Torre del Greco e Boscotrecase.

“L’area territoriale di afferenza al pronto soccorso di Torre del Greco è coperta contemporaneamente anche dallo stesso pronto soccorso di Boscotrecase, tanto è che molti pazienti afferenti al Ps del Maresca vengono inviati a Boscotrecase”, hanno sottolineato ancora dall’Asl Napoli 3 Sud fornendo anche una serie di dati aggiornati sugli accessi.

Il numero totale di pazienti giunti al pronto soccorso di Torre del Greco da gennaio a novembre del 2019 è stato complessivamente di 18.473 di cui 365 codici bianchi, 16.677 codici verdi, 1.277 codici gialli, 134 codici rossi e 20 codici neri. Per cui risulta un afflusso medio giornaliero di circa 53 pazienti, di cui un codice rosso ogni 2 giorni e 3,8 codici gialli al giorno.

L’organico attuale completo è costituito da 20 medici con equa ripartizione, riferita ai carichi di lavoro (Ps di Boscotrecase 55.000 prestazioni annue), reparto di medicina di urgenza di Boscotrecase (16 posti letto), 6 unità mediche (più una temporaneamente impiegata al Ps di Castellammare) sono in organico al Ps di Torre del Greco, di cui un medico parzialmente occupato presso il pronto soccorso di Boscotrecase.