Violenta rapina nell’hotel a Casoria, sgominato il gruppo dopo 2 anni. Ieri nell’ambito di un’ indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Aversa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord. Misura cautelare della custodia in carcere che ha colpito un 42enne e un 20enne napoletani. Entrambi accusati di rapina aggravata, lesioni personali aggravate e ricettazione commessi in concorso.

Le indagini, supportate da attività di intercettazioni ambientali e telefoniche, consentivano di ricostruire un grave quadro indiziario a carico degli indagati. Secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal Gip, si sono resi responsabili di una rapina aggravata il 13 ottobre 2018. Reato consumato all’interno di un albergo a Casoria unitamente ad altro complice già tratto in arresto.

PUGNI E SCHIAFFI DURANTE LA RAPINA

ln particolare, gli autori della rapina, a bordo di un veicolo provento di furto, con volto travisato da passamontagna si introducevano, di notte, all’interno della struttura ricettiva.  Dopodiché rapinavano l’addetto alla reception. L’uomo minacciato morte e ripetutamente colpito al volto con violenti pugni e schiaffi. Il receptionist riportò gravi lesioni personali, quindi gli assalitori rubarono 230 euro, l’incasso della giornata.

Dopo l’intervento tempestivo di una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Casoria, uno dei rapinatori veniva arrestato in flagranza di reato. I suoi due complici riuscivano a dileguarsi.

IL PRECEDENTE ARRESTO

https://internapoli.it/rapina-choc-in-un-hotel-a-casoria-dipendente-picchiato-arrestato-bandito-di-giugliano/

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.