Rapina finisce male a Salerno, il proprietario spara ai ladri: erano entrati armati in casa
Rapina finisce male a Salerno, il proprietario spara ai ladri: erano entrati armati in casa

Un uomo di 25 anni, di origini albanesi, è staro sparato e ricoverato d’urgenza  all’ospedale “Martiri del Villa Malta” dopo un tentato furto in una casa di San Valentino Torio. Uno dei suoi 2 complici è finito invece in manette, mentre è aperta la caccia al terzo uomo che li ha accompagnati davanti al pronto soccorso. I fatti si sono registrati nella serata di mercoledì, quando il 25enne è giunto in ospedale sanguinante per il colpo di pistola ed in gravi condizioni. Quest’ultimo, residente ad Acerra, è stato accompagnato dal suo connazionale in auto da un terzo complice che si è poi dato alla fuga.

Il ferito inizialmente ha ricevuto il ricovero a Sarno, per poi essere trasferito. I poliziotti hanno invece piantonato al commissariato sarnese. Stando ad una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, l’uomo colpito dagli spari è noto alla giustizia per alcuni furti in abitazione. Per questo poliziotti hanno avviato le indagini per risalire alla dinamica della vicenda: dagli accertamenti, è emerso che i ladri erano entrati in un’abitazione a San Valentino Torio. Il proprietario, poi costituitosi, ha spiegato ai carabinieri della locale stazione di aver sparato per difendersi. Stando alla sua versione, uno dei tre era armato al momento dell’irruzione in casa e per queste i due complici sono finiti in manette.

Caccia al terzo

Il 25enne adesso si trova piantonato in ospedale a Salerno, mentre il 24enne con lui in ospedale è in carcere a Fuorni. Ora è caccia al terzo uomo, con cui provenivano da Acerra e dove inoltre risiedono.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.