Settanta anni di carcere. Queste le richieste del pubblico ministero Giuliano Caputo nei confronti degli otto imputati nel processo sulle rapine compiute da ‘finti finanzieri’. Il processo si svolge con rito abbreviato. Una vera stangata per il gruppo ritenuto responsabile di raid avvenuti tra Napoli e Giugliano tra il luglio 2017 e il maggio 2018. Le pene più severe sono state richieste per Aldo Polito, Salvatore Romano e Roberto Capuozzo: per ognuno di loro chiesti dieci anni. Otto anni invece la richiesta per Gaetano Nesci, Luigi Marzatico, Anesti Alimani, Rosario Baldo e Ciro Mangini. Nel collegio difensivo gli avvocati Luigi Poziello, Giovanna Limpido, Domenico Dello Iacono, Mauro Zollo, Francesco Esposito, Bruno Carafa, Mauro Porcelli, Luciano Santoianni, Mario D’Alessandro, Emilio Coppola.

L’OPERAZIONE CONTRO I ‘FINTI FINANZIERI’

Il provvedimento cautelare era stato emesso dal Gip del Tribunale Ordinario di Napoli lo scorso giugno. L’attività investigativa svolta con riferimento ad una serie di rapine commesse tra il mese di luglio 2017 e maggio 2018. Il gruppo fingeva di appartenere alla Guardia di Finanza. La banda utilizzava pettorine e distintivi falsi per introdursi all’interno delle abitazioni delle vittime, dopodiché si appropriava di denaro ed oggetti di valore. Durante le rapine sono state usate spesso armi da fuoco, sopratutto, sono state agevolate dalle informazioni acquisite dai conoscenti delle vittime.

LA STORIA DEI COLPI COMMESSI DAI FINTI FINANZIERI A GIUGLIANO

I dieci sono indagati per diversi colpi. La prima rapina fu consumata in 25 luglio 2017 in via Catone, dove rubarono circa 50mila euro. Rapina fallita in via Marco Aurelio nel 26 luglio 2017. Il 14 dicembre del 2017 consumarono una rapina in via degli Zingari, fuggendo via con alcuni cellulari e contanti. Si impossessarono di due orologi Rolex e denaro contante nel corso della rapina in via Virgilia Wolf risalente al gennaio 2018Consumarono una rapina il 26 gennaio 2018 in via Madonnelle, dove rubarono un orologio Rolex, 25mila euro in contanti e alcuni telefoni cellulari. Un’altra rapina condotta il 20 febbraio 2018, in via Augusto Righi, durante la quale asportarono due orologi Rolex. Rubati inoltre 10mila in contanti, telefoni cellulari e l’autovettura Suzuki Splash.

GLI ALTRI RAID

Il 2 marzo 2018 colpirono in via Armstrong, dove fuggirono via con monili in oro, telefoni cellulari e circa 3mila euro in contanti. Il 14 marzo 2018 entrarono in azione in via Al Chiaro di Luna, dove asportarono numerosi monili in oro, un orologio Rolex, telefoni cellulari e denaro contante. Nel marzo del 2018 condussero una rapina a Giugliano in via Nuova Casa D’Agostino. In quell’occasione si impossessarono di numerosi monili in oro, denaro contante ed un telefono cellulare. Infine l’ultima rapina risale al 27 marzo 2018, quando rubarono 15mila euro in contanti ed alcuni effetti personali in via Petrarca.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.