[VIDEO]. Tremenda rissa fuori al tribunale tra fratelli, litigio per colpa di un pentito

Un acceso diverbio che si trasforma presto in una furibonda rissa e che coinvolge sei persone, tutte legate da vincoli di parentela, ma appartenenti a due distinti nuclei familiari residenti a Cinquefrondi. E’ accaduto a Palmi, davanti al Tribunale dove i protagonisti della lite, che sono stati arrestati e posti ai domiciliari, erano in attesa di partecipare ad un’udienza giudiziaria in relazione a precedenti vicende riguardanti le due famiglie. Poco prima di entrare in aula è nato il diverbio, che é poi degenerato.
Sono intervenuti i carabinieri che sono riusciti a sedare la rissa ed hanno poi condotto in caserma le persone coinvolte allo scopo di ricostruire la vicenda.
Per alcuni dei litiganti, che hanno riportato lievi lesioni, si è reso necessario ricorrere alle cure dei sanitari. (ANSA) – PALMI (REGGIO CALABRIA)

 Scontro con finale in ospedale e fermo per due fratelli e le rispettive famiglie due giorni. Protagonisti della vicenda sono due fratelli di Cinquefrondi, nella piana di Gioia Tauro, Michele Dieni che è imputato in processo in qualità di mandante di un danneggiamento ai danni di suo fratello Francesco Dieni. Il procedimento nasce dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia Francesco Rocco Ieranò che, dopo l’arresto nell’’operazione “Saggio compagno”, inizia a collaborare con la Dda reggina e tra le tante cose che racconta anche del presunto danneggiamento al portone di casa orchestrato da Michele Dieni ai danni del fratello, pare per questioni familiari.

Ah, mancava la parte finale.

Publiée par Quelli che Reggio Calabria sur Mercredi 2 octobre 2019