Rosa Di Domenico è a Napoli, la FOTO dell’atterraggio: lacrime e abbracci con la famiglia

E’ atterrata a Capodichino  Rosa Di Domenico, la ragazza di 15 anni scomparsa dal Napoletano a maggio. Ha parlato con la madre e ha detto che sta bene e sta rientrando a casa. Ad accoglierla tanti familiari ed amici in lacrime per il ritrovamento della piccola. Rosa infatti appena è arrivata è stata portata in un luogo protetto dell’aeroporto insieme al magistrato di turno che l’ha interrogata. La giovane ha incontrato i genitori in trepidante attesa. Luigi e Rosa sono accerchiati dall’amore dei parenti. Hanno visto la figlia e sono scoppiati in lacrime. “Mamma sto bene, non ti preoccupare”, ha detto Rosa ai parenti. A causa della ressa che si è creata all’aeroporto la ragazzina è stata fatta uscire da una porta secondaria per evitare giornalisti e telecamere che dunque non hanno potuto riprendere l’abbraccio con i familiari.

La ragazzina era in Turchia, stamattina la telefonata dal consolato turco con i carabinieri della compagnia di Giugliano guidati dal capitano Antonio De Lise. Rosa è stata poi riconosciuta al telefono dai genitori, adesso è in viaggio verso Napoli sana e salva.

 La ragazza 15enne di Sant’Antimo era scomparsa lo scorso 24 maggio 2017.
Toccherà ai carabinieri della Compagnia di Giugliano, coordinati dal capitano Antonio De Lise, accertare dove sia stata negli ultimi mesi.

Rosa conobbe Ali Qasib, ventottenne, in una chat. L’uomo riuscì a convincere l’adolescente a raggiungerlo a Brescia, da qui alla Tunisia e probabilmente ad obbligarla a convertirsi all’Islam. Poi lo scorso dicembre in qualche modo alla famiglia di Rosa Di Domenico viene recapitato un video dove lei stessa dichiara di stare bene. Ma le immagino non confortano, si evince che l’adolescente è provata.

Dal primo momento, appena dopo la scomparsa e la denuncia da parte dei genitori della quindicenne, i carabinieri della Compagnia di Giugliano ricostruiscono i meccanismi di persuasione del ventottenne residente a Brescia e dopo mesi di prigionia viene aperto un fascicolo per sequestro di persona. Ma dopo quel video in cui Rosa dichiara di stare bene inizia la collaborazione tra i parenti di Qasib e la polizia italiana fino al rientro, oggi, di Rosa Di Domenico in Italia.

Si è recata in prima persona al Consolato italiano a Istanbul dove le autorità italiane hanno predisposto il suo ritorno in patria attraverso un volo della Turkish Airlines. Secondo i primi racconti della giovane, una volta fuggita dall’Italia pare che prima di arrivare in Turchia abbia trascorso diversi mesi in Grecia con un pakistano di 26 anni. Inoltre alle autorità sembra aver dichiarato di nessuna violenza fisica. Per i genitori e gli amici è stata una grande emozione riabbracciarla sana e salva.

L’aereo che ha riportato Rosa Di Domenico a Casa
Il bagaglio di Rosa preso in custodia

di Antonio Sabbatino e Ivana Ciccarelli