Rosita Esposito, lacrime in provincia di Napoli e nel Cilento: fatale la voglia di vedere il fidanzato

Rosita Esposito

Si terranno domani mattina i funerali di Rosita Esposito, la 21enne morta a seguito di un tragico incidente avvenuto lungo la strada provinciale 267 che collega il bivio di Acquavella con la località costiera di Casal Velino.  Ancora incerta la dinamica che ha portato al decesso della giovane, originaria della provincia di Napoli, precisamente Ottaviano, ma da tempo residente a Casal Velino, località balneare del Cilento.

 

La giovane donna stava ritornando a casa dopo una serata forse trascorsa con gli amici quando avrebbe perso il controllo dell’auto andando ad urtare violentemente contro un muro. A nulla è valso il tempestivo intervento dei soccorsi, purtroppo la ragazza è deceduta sul colpo dopo essere stata sbalzata fuori dall’abitacolo.

Rosita spesso lavorava come cameriera in un ristorante della zona. Come riporta InfoCilento.it Rosita era andata a ballare in una nota discoteca di Ascea, ad un certo punto degli amici l’avrebbero riaccompagnata a casa. La giovane sarebbe uscita uscita nuovamente con la sua auto per raggiungere il fidanzato. L’incidente sarebbe avvenuto mentre tornava a casa intorno alle cinque di ieri mattina