Napoli, rubati gli orecchini ad una donna morta di tumore: “Non li toglieva mai”

E’ stata denunciata una vicenda molto grave all’ospedale Fatebenefratelli: una donna ricoverata al reparto di oncologia dopo la sua dipartita sarebbe stata derubata degli orecchini che indossava.

A denunciare la vicenda è stato il figlio della donna, che si è rivolto al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “Come si vede da una foto che ho pubblicato su Facebook mia madre indossava quegli orecchini. Otto ore dopo, io ero andato lavoro, sono stato chiamato dall’ospedale che mi comunicava il decesso di mia mamma, quando sono andato a vedere il suo corpo nella sala mortuaria gli orecchini erano scomparsi. Mi sono rivolto alla direzione sanitaria ma non hanno saputo e voluto darmi spiegazioni.  Nel frattempo non ho insistito perché questi per me sono giorni di dolore e sofferenza.”

E’ una vicenda assurda, non abbiamo nemmeno il coraggio di pensare che ci sia potuto essere qualcuno che si sia messo a trafugare il corpo di una persona deceduta. Vogliamo che la vicenda venga chiarita nel più breve tempo possibile, nel rispetto della donna e di suo figlio e anche del personale dell’ospedale che va tutelato. Per questo abbiamo già chiesto che sia avviata una verifica interna. Abbiamo chiesto alla direzione dell’ospedale di far luce su questa storia“.- ha dichiarato il Consigliere Borrelli, membro della commissione sanità.

Il post del figlio

“Lei è mia madre. Questa foto é stata scattata ieri all’interno ospedale Fate bene fratelli reparto oncologia stanza 231 prima della sua fine avvenuta solo 8 ore dopo. Voglio ringraziare il personale tutto ospedaliero per l’assistenza data, grazie di cuore.
Se notate bene nella foto ci sono degli orecchini. Questi orecchini erano per lei un’ancora emotiva che mantenevano vivi nel presente ricordi ed emozioni passate. Orecchini che lei non toglieva, da sempre, per mantenere accesa la fiamma dei ricordi. Anche noi al momento del ricovero non li abbiamo tolti, anche perché tale operazione le procurava fastidio e dolore. Questi orecchini, dopo la sua fine, sono stati sottratti da un’ infame all’interno dell’ospedale. Caro infame che tu sia maledetto. Sappi che farò di tutto per risalire a te. Non meriti il lavoro che hai”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook