Follia in strada a Salerno, moglie e amanti si picchiano in strada davanti ai passanti
Follia in strada a Salerno, moglie e amanti si picchiano in strada davanti ai passanti

Momenti di panico e disagio in strada ieri a Torrione, a Salerno. Due donne, la moglie e l’amante di un uomo, sono venute alle mani dopo un pesante scambio di insulti davanti ai passanti. A riportarlo è il quotidiano ‘Le Cronache’.

La compagna dell’uomo ha avuto la peggio, mentre meno contusa è restata l’amante. L’incredibile episodio è andato in scena davanti agli occhi increduli di residenti e passanti. Alcuni di questi, invece di intervenire, hanno preferito addirittura ‘godersi’ lo spettacolo. Poi, subito dopo, inevitabile la cosa nelle vicine ricevitorie per trasformare in numeri quanto accaduto.

Le altre notizie | Maxi rissa sul lungomare di Casal Velino, la lite dopo i complimenti ad una ragazza [Articolo del 30 agosto 2021]

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, ieri mattina, sono intervenuti sul lungomare di Casal Velino a seguito di una rissa tra giovanissimi, scaturita per futili motivi riconducibili ad apprezzamenti fatti nei confronti di una ragazza. Immediato – dopo le segnalazioni di numerosi turisti spaventati – l’intervento di sei pattuglie di Carabinieri, già in servizio di controllo straordinario del territorio come tutti i fine settimana della “movida” estiva, i quali, nonostante il fuggi fuggi generale determinatosi al loro arrivo, sono riusciti a identificare tutti i presenti e, dopo accurati accertamenti, a individuare i 7 responsabili della rissa – di età compresa tra i 17 e i 20 anni e tutti provenienti dall’Irpinia, da Agropoli e dall’Agro Nocerino Sarnese – che sono stati deferiti all’autorità giudiziaria ordinaria e minorile.

Per tutti scatta la denuncia all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri, e ne risponderanno nelle prossime ore. Stando alle prime ricostruzioni, i giovani erano tutti sul Lungomare di Casal Velino in piena notte.

Improvvisamente, pare per una serie di apprezzamenti fatti nei confronti di una ragazza, la situazione è degenerata. Minacce, schiaffi, pugni e una rissa in piena regola: il tutto davanti agli stessi turisti che, terrorizzati, hanno chiamato subito il 112 per segnalare la vicenda. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, guidati dal capitano Annarita D’Ambrosio, che nonostante il fuggi fuggi generale alla vista delle pattuglie, sono riusciti a bloccare ed identificare tutti i presenti, risalendo così ai sette responsabili della rissa, scoppiata per futili motivi. I giovani deferiti all’Autorità Giudiziaria competente, compresi i più giovani che ne risponderanno davanti a quella minorile.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.