«Segna un’altra ora o ti spacco la faccia», perde la testa in caserma e minaccia i carabinieri nel Casertano

In data 16.10.2019, i Carabinieri della Stazione di Maddaloni hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento e contestuale applicazione della misura degli arresti domiciliari nei confronti di Edoardo Esposito, 45 anni, già gravato da precedenti e sottoposto da mesi all’obbligo di presentazione quotidiana negli Uffici della Polizia Giudiziaria, per il reato di cui all’art. 629 c.p..

L’aggravamento è stato disposto dal GIP, su richiesta del Pubblico Ministero, in conseguenza di un grave episodio verificatosi il giorno 12 ottobre, allorquando l’Esposito – dopo essersi recato presso la Stazione CC di Maddaloni in ritardo rispetto all’orario di firma stabilito dall’A.G. – aveva preteso con minaccia dai militari in servizio di indicare sull’apposito registro un orario diverso da quello effettivo, rivolgendosi nei confronti degli stessi con parole del tipo: “TI HO DETTO CHE DEVI SEGNARE UN ALTRO ORARIO!!”, “VI SPACCO LA TESTA, NON SIETE NESSUNO, FATEMI VEDERE COSA SIETE CAPACI DI FARE!!’; per poi sferrare pugni e calci contro il vetro della sala d’attesa. In ragione della gravità dell’episodio, la Procura della Repubblica richiedeva l’applicazione nei confronti dell’Esposito di una misura cautelare custodiale, eseguita in data 16 ottobre.