Rapina in una tabaccheria di Sant’Antimo, 22enne in manette: è caccia ai complici

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

A Sant’Antimo i carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato per rapina D.M., 22enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari, allertati dal 112, dovevano individuare una macchina “sospetta” in corso Michelangelo.  Dalla tabaccheria del civico 167 escono tre uomini a volto coperto che entrano in un’utilitaria: alla vista della gazzella– abbandonando il mezzo – scappano a piedi e inizia l’inseguimento.

I Carabinieri bloccano il 22enne mentre i due complici riescono a fuggire.  I tre malviventi con una pistola avevano rapinato l’esercizio commerciale impossessandosi di 600 euro.
L’auto, sottoposta a rilievi tecnici dalla sezione operativa della Compagnia Carabinieri di Giugliano in Campania, è risultata rubata nella notte. Al suo interno i militari hanno trovato in un sacchetto la somma contante di 118 euro restituita al legittimo proprietario. Le indagini sono in corso per individuare i due complici. L’ arrestato è stato tradotto al carcere.