Agguato nella notte tra Scampia e Miano, uomo ferito alle gambe: secondo caso in tre giorni

Napoli, due agguati in tre giorni
Napoli, due agguati in tre giorni

Si torna a sparare a Napoli. Nella notte, a Scampia, un uomo di 32 anni è stato raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco alle gambe. Fabio Covelli, già noto alle forze dell’ordine, è stato avvicinato da un uomo in sella ad una moto che gli ha rivolto l’arma contro. Un’azione veloce. Diversi i proiettili esplosi, poi la fuga. Come riportato da Il Mattino, l’episodio si è verificato in via Don Guanella intorno alle due di questa notte.

Il 32enne è noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e droga. Sull’accaduto indagano le forze dell’ordine che sono impegnate a ricostruire l’accaduto.

Tensione a Napoli, spari a Secondigliano

Intanto sono ancora in corso le indagini per ricostruire la dinamica di un ferimento avvenuto nel quartiere di Secondigliano. Lo scorso 25 luglio, un pregiudicato si è recato all’ospedale San Giuliano di Giugliano con una ferita al gluteo. L’uomo sarebbe stato colpito da un proiettile durante un tentativo di rapina, ma il racconto non convince le forze dell’ordine che si stanno occupando della vicenda. Secondo quanto raccontato dall’uomo, sarebbe stato avvicinato in via Cupa Cesarea, a Miano, da due persone in sella ad una moto. I due avrebbero esploso un colpo di pistola in seguito al rifiuto della vittima di consegnare il Rolex indossato al polso. Poi la corsa in ospedale. 

Gli agenti della Polizia di Stato che si stanno occupando della vicenda stanno ricostruendo la dinamica dell’accaduto. Il racconto è al vaglio degli investigatori che non escludono ulteriori piste.