La terra trema anche in Italia dove una serie di scosse di terremoto a Verona sono state registrate nel primo pomeriggio di oggi dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L’evento sismico più forte ha avuto magnitudo 4.4 ed è stato registrato precisamente dai sismografi dell’Ingv alle ore 15:36 con epicentro a circa tre chilometri a ovest del centro abitato di Salizzole, piccolo comune della provincia di Verona, con coordinate geografiche (lat, lon) 45.24, 11.04. L’ipocentro del terremoto a Verona localizzato invece a una profondità di circa 9 chilometri. La scossa è stata distintamente avvertita dalla popolazione locale e si sentita anche in Lombardia fino a Milano ma fortunatamente non si registrano feriti o danni.

La scossa di terremoto a Verona è stata preceduta da un altro sisma con epicentro nel medesimo comune veronese e con intensità pari a magnitudo 3.4 registrato precisamente dai sismografi dell’Ingv alle ore 14:02 con epicentro a circa due chilometri a ovest del centro abitato di Salizzole. L’ipocentro in questo caso è stato localizzato a una profondità di circa 11 chilometri. I comuni più vicini all’epicentro, oltre a quello di Salizzole, sono quelli Bovolone, Isola della Scala, Nogara, Sorgà, Concamarise, Erbè e Sanguinetto , tutti nel raggio di dieci chilometri. Il terremoto a Verona fa seguito al terribile terremoto in Croazia avvertito in tutta Italia. La prima scossa è stata seguita da un altro evento sismico più debole di intensità pari a 2.8 gradi della scala Richter, poi la scossa più forte.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.