Ucciso dal cornicione, il dolore della moglie di Rosario: “E’ andato in cielo e non mi ha salutato”

Grazia Ragozzino, moglie del commerciante Rosario Padolino, 66 anni, morto oggi a Napoli dopo essere stato colpito da pezzi di cornicione in Via Duomo ha manifestato su Facebook tutto il suo dolore per la scomparsa del marito. «L’amore se ne è andato in cielo e non mi ha salutato». «Non ci credo, sono disperata». Decine le attestazioni di stima di amici e parenti, increduli per l’accaduto.

Tragedia questa mattina a via Duomo. Rosario Padolino, commerciante di 66 anni, del quartiere Stella, è deceduto dopo una corsa in ospedale a seguito di una caduta dovuta ad un cornicione staccato. Inutile il ricovero al Cto, dove l’uomo è deceduto. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri del comando provinciale di Napoli e il pm della Procura di Napoli Nunzio Fragliasso che stanno ascoltando i testimoni.

I commercianti della zona hanno raccontato di aver avvertito un forte boato e di aver visto una nuvola di polvere alzarsi nella zona del cantiere dei lavori per l’Unesco, poi la scoperta. L’uomo è stato soccorso e poi trasportato in ospedale dove è deceduto. E’ lo stesso punto dove l’anno scorso morì Salvatore Galiano mentre stava pulendo il lucernario.

Trenta famiglie, intanto, sono state sgomberate dal palazzo su disposizione dei magistrati fino alla messa in sicurezza dello stabile che sta avvenendo in questi minuti.