Le perle della Campania più forti del Covid, 3 mete napoletane tra le più ambite per le vacanze

vacanze italiani estate 2020 mete napoletane
Nell'ordine: Capri, Sorrento e Ischia

Le mete napoletane tra le più ambite per le vacanze. Un giro in barca tra i Faraglioni di Capri, un bagno nella bellissima cornice della costiera Sorrentina e magari, per concludere, una passeggiata all’ombra del Castello Aragonese sull’isola d’Ischia. Potrebbe essere questo l’itinerario della vacanza di milioni di italiani che, in tempi di Covid, hanno deciso di scegliere la provincia di Napoli come meta preferita. Secondo il motore di ricerca di hotel e voli Jetcost.it, le ricerche di alloggi per la seconda metà di luglio sono triplicate rispetto alla prima parte del mese. Questo perché, probabilmente, le notizie incoraggianti sul fronte contagi hanno fatto sì che, almeno in Italia, il turismo cominciasse ad ingranare. Quasi 8 utenti su 10, infatti, hanno cercato destinazioni nazionali.

In termini di preferenze, sembra che gli italiani adesso abbiano voglia di sole e spiagge, come si evidenzia dalle destinazioni predilette nelle loro ricerche con queste caratteristiche (71%); sono meno quelli che scelgono destinazioni nell’entroterra (29%). A figurare nella top 10, ci sono ben tre località della provincia di Napoli. L’isola d’Ischia è l’ottava scelta dei vacanzieri, mentre Sorrento si aggiudica la quinta posizione. Chiude il podio, con la medaglia di bronzo, Capri.

Le mete napoletane tra le più ambite per le vacanze: la classifica completa

1. Jesolo (Friuli-Venezia Giulia)
2. Riccione (Emilia-Romagna)
3. Capri (Campania)
4. Favignana (Sicilia)
5. Sorrento (Campania)
6. Cesenatico (Emilia-Romagna)
7. Roma (Lazio)
8. Ischia (Campania)
9. Alassio (Liguria)
10. Capalbio (Toscana)

Ad incentivare il turismo nel bel Paese è stato il ‘Bonus Vacanze’

Il bonus vacanze è un sostegno economico utile il settore turistico, inserito nel decreto Rilancio del 19 maggio scorso. Offre un contributo fino 500 euro alle famiglie e ai single da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia.

Quando potrà essere richiesto il bonus vacanze

Il bonus vacanze potranno ottenerlo i nuclei familiari con un Isee fino a 40mila euro. Il calcolo dell’indice economico può essere fatto sul sito dell’Inps con i dati anagrafici e reddituali del nucleo familiare. I nuclei con due persone potranno usufruire di un bonus di 300 euro, mentre i single di 150 euro.

Il contributo per le vacanze può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha richiesto. Dovrà essere, però, speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia. Sarà fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore, mentre il 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta.

Il bonus sarà erogato sotto forma digitale. Il richiedente per ottenerlo, deve essere in possesso di un’identità Sistema Pubblico di Identità Digitale o Carta d’Identita Elettronica. Dopo aver ricevuto il contributo ed aver effettuato la prenotazione basterà esibire alla struttura il bonus vacanze, anche attraverso lo smartphone. Le strutture riceveranno sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione mediante il modello F24, il bonus ottenuto dal cliente.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.