“Pensioni raddoppiate e 1200 euro ai lavoratori stagionali”, l’annuncio di De Luca

Vincenzo De Luca pensioni lavoratori stagionali
Il Governatore Vincenzo De Luca

“Pensioni raddoppiate e 1200 euro ai lavoratori stagionali”, l’annuncio di De Luca. Oggi pomeriggio il Presidente Vincenzo De Luca ha dato nuovi aggiornamenti sull’emergenza coronavirus in Campania. Nella consueta diretta Facebook il Governatore ha toccato diversi argomenti. “Si sta discutendo se aprire la mobilità a livello interregionale: bisogna tener conto delle persone contagiati. Il Governo deve fare scelte ragionevoli evitando la moltiplicazione dei focolai. Noi tuteleremo la nostra Regione. Vedo troppa gente tranquilla, io continuo ad essere preoccupato. Sono volgari le guerre tra Nord e Sud ma noi abbiamo difeso l’unità d’Italia. Solidarietà agli amici della Lombardia e al Presidente Fontana. In Italia abbiamo aperto tutto: è ridicolo impedire di andare a votare a fine luglio. Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Cinque Stelle sono contro questa ipotesi“.

DE LUCA SU PENSIONI E LAVORATORI STAGIONALI

De Luca sulle pensioni ha annunciato anche i contributi per le pensioni e lavoratori stagionali: “Da oggi pensioni al minimo raddoppiate per 230 mila persone anziane per maggio e giugno. Abbiamo fatto una convenzione con l’Inps. Lo abbiamo fatto perchè i nostri anziani sono gli ultimi e spesso i pensionati danno una mano ai nipoti. Parte oggi il contributo di 300 euro agli stagionali per 4 mesi“.

MOVIDA– “La vendita di alcolici da asporto è vietata dalle ore 22, l’orario dei bar è stato prolungato all’una di notte. Vogliamo tutelare i ragazzi e i titolari dei locali che sono persone perbene. Il 10 percento di irresponsabili creano problemi per la movida e la diffusione dei superalcolici, che fanno schifo. Se vi vendono vodka a 50 centesimi, non viene da San Pietroburgo ma nelle fogne delle nostre città. Niente cafonerie, babygang e atti di bullismo” ha detto De Luca toccando il tema della vita notturna. Alla fine il Governatore ha parlato dello screening di massa condotto ad Ariano Irpino.

LA DIRETTA