25.7 C
Napoli
lunedì, Giugno 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ai nastri di partenza l’Agorà Jazz Festival


Si è tenuta ieri mattina la conferenza stampa di presentazione della terza edizione dell’Agorà Jazz Festival di Giugliano. Una edizione che, rispetto alle due precedenti, si caratterizza per la mancanza di ‘competizione’ tra i partecipanti alla kermesse. Anche quest’ anno, d’altro canto, i partecipanti saranno inclusi con le loro performance nel cd finale che dall’inizio segna la chiusura della manifestazione musicale. Ancora una volta, quindi, Giugliano scende in piazza, per «riportare al centro la cultura, in ogni sua forma» come ha spiegato l’assessora alla cultura della terza città della Campania, Angela Rispo. «Non sono esperta di musica- ha sottolineato l’assessora – ma guardo positivamente a questa kermesse che renderà fruibile per tutti un genere musicale, quello del jazz, erroneamente considerato elitario». «Il Comune- ha concluso Rispo- non può che essere sensibile a queste iniziative che ridanno dignità alla città ed al suo centro storico, sostenendole anche in virtù della collaborazione tra le istituzioni e le associazioni che organizzano da tre anni il festival». E tra le associazioni figura anche quest’anno Illimitarte, gruppo di associati di Villaricca che conferma la presenza di Raffaele Cardone come direttore artistico della kermesse giuglianese. «L’edizione 2012 è l’edizione della contaminazione nel suo senso più ampio» spiega Cardone. « Partiremo dal jazz come idea di base per risalire alle sue origini con il blues, giungendo ad esplorare anche generi in apparenza lontani come il rock prog, il funk, il fusion con ospiti d’eccezione tra cui i Revenaz, diventati noti per la parodia di Carla Bruni all’indomani delle elezioni francesi ed i Blue Gospel Singer che – ha concluso Cardone – di recente abbiamo visto su Rai Uno». A chiudere gli interventi Roberto Argiulo, per l’associazione PitAgora, madre dell’Agorà Jazz Festival. Argiulo ha sottolineato la volontà, attraverso il jazz festival «di restituire la piazza alla sua cittadinanza e viverla in maniera comunitaria attraverso la musica con un occhio alle tradizioni storiche e culturali del passato giuglianese ed uno sguardo alle generazioni future perché- ha concluso Argiulo- è per loro che si lavora oggi, per cercare di rendergli una Giugliano migliore». La conferenza stampa del 21 mattina è stata anche l’occasione per presentare il cd-dvd della scorsa edizione che, accanto alle tracce audio, presenta un filmato contenente un ampio excursus sulle bellezze di Giugliano». Lasciatevi contaminare dal Jazz, dunque; lasciatevi contaminare dalla buona musica il 15, 16 e 17 giugno in piazza Matteotti a Giugliano a partire dalle 20. Sul palco riconfermati Mariano Fellico e Iolanda Stella Corradino.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Paura a Mergellina, aliscafo sbanda e finisce contro gli scogli [Video]

Sono stati momenti di vera e propria paura quelli che oggi pomeriggio hanno vissuto alcuni bagnanti nei pressi del...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria