‘La Parola Canta’, al Bellini il connubio tra musica e teatro dei fratelli Servillo

Il Teatro Bellini porta in scena l’ultima creatura di Tony e Peppe Servillo. La Parola Canta, un viaggio fatto

di musica e poesia ci immerge negli scenari più spettinati di Napoli, facendoci assaporare la straordinaria

magia di Partenope, le tradizioni, le epoche che si incontrano e si contrappongono in una vivace

condivisione culturale. Tony e Peppe Servillo calcano il palcoscenico accompagnati magistralmente dalla

musica dei Solis String Quartet. Una rilettura dunque in chiave jazz, che ci trascinerà in maniera costante ed

appassionata tra bellezza dell’arte poetica e armonia dei suoni. La Parola Canta è uno spettacolo nello

spettacolo, dove viviamo la continua conversione del teatro che si fa musica e della musica che si fa teatro,

in uno scenario che passa dai testi di Enzo Moscato, Mimmo Borrelli, Michele Sovente a quelli di Eduardo De

Filippo e Raffaele Viviani, fino all’elasticità di contenuti quali “a’Casciaforte”, “O’ Guappo nnammurato”,

“Està nun voglio fa’ niente”.



L’alternanza tra risate e momenti tragici che caratterizzano l’intero spettacolo,

conclamano la bravura camaleontica di Peppe e Tony Servillo, che seppur diversificati da un modo lontano

di esprimersi, con La Parola Canta comunicano un punto d’incontro che trova spazio nella compostezza e

nei toni misurati. Una vera festa si può rintracciare in La Parola Canta, dove ogni spettatore, rinvigorirà il

sentimento che lo lega a Napoli, un momento dove l’immaginazione che nasce dall’intreccio di musica e

teatro, renderà ancor più consapevoli della bellezza che ci circonda.