Tutto pronto per Scampia Music Fest: musica e lavoro per un quartiere che vuole tornare a vivere

Il 20 e 21 maggio parte “Scampia Music Fest”, un festival musicale di portata sociale che si terrà nella Villa Comunale di Scampia, a Napoli.

Tutto è partito dal progetto “Welfare Comunità a Scampia”, promosso dal Comune di Napoli in collaborazione con la Fondazione con il Sud e diretto ai ragazzi e ai giovani del quartiere ed alle loro famiglie: obiettivo del progetto è combattere contro la dispersione scolastica, promuovere attività formative e di orientamento al lavoro e valorizzare il territorio.

“Lo Scampia Music Fest – ha spiegato Luca Bertini, direttore tecnico – rientra in un progetto più ampio che si chiama Valorizziamo Scampia, che vede coinvolte circa 20 associazioni operanti sul territorio e come capofila la cooperativa “L’uomo e il legno”. Il progetto ha due obiettivi: il primo è recuperare l’area nord della Villa comunale di Scampia, circa 30000 mq chiusi da 20 anni; il secondo è promuovere al suo interno attività di animazione sociale (dagli orti sociali, alle attività con e per i bambini fino ai concerti), il tutto attraverso la progettazione partecipata e con il finanziamento di Fondazione per il Sud”.

Il quartiere tutto è stato coinvolto:” Il progetto si è rivelato anche un importante occasione di riscatto sociale attraverso il lavoro – ha affermato Bertini – infatti la manutenzione ordinaria e straordinaria ha visto coinvolti gli abitanti del quartiere che sono stati inquadrati e salariati: siamo convinti che l’unico modo vero per affermare il diritto alla dignità di tutti e di ciascuno sia solo attraverso il lavoro”.


Per festeggiare la riapertura dell’area nord della Villa comunale, le associazioni coinvolte hanno quindi optato per “un festival musicale, ad ingresso rigorosamente gratuito e dall’irriducibile portata sociale, che si farà per la cittadinanza momento imperdibile di condivisione ed aggregazione”. Saranno due giorni pieni, tra musica live ed attività di ogni tipo, dall’imparare a ballare con il fuoco ai tavoli di incontro con le più importanti direzioni artistiche partenopee: un evento che colorerà il famigerato quartiere napoletano, conosciuto ai più solo per fatti di cronaca: “La musica nostrana, grazie alla direzione artistica di Octopus Sessions, troverà nella Villa di Scampia una cornice unica e suggestiva, immersa nel verde e con le Vele stagliate sullo sfondo”. Kafka Sulla Spiaggia, Nobraino, Adriano Bono, Sandro Joyeux, Spiritual Front: questi ed altri gli artisti che si esibiranno nella due giorni napoletana.


“Sono convinto – ha concluso il direttore tecnico – che anche la musica sia un sistema contro l’emarginazione sociale e culturale: infatti stiamo lavorando per cercare di ripetere ogni anno lo Scampia Music Fest”.