Calvizzano. Primo consiglio comunale senza il sindaco Salatiello, commozione tra i banchi

calvizzano consiglio morte salatiello

C’erano tutti i consiglieri comunali di maggioranza alla seduta di Consiglio comunale sul riequilibrio di bilancio, tranne quelli di opposizione. Durante il minuto di raccoglimento, per onorare la memoria dell’ex Primo cittadino deceduto tragicamente il 26 luglio scorso, c’erano anche i dipendenti comunali e i giovani del servizio civile: tutti commossi. I lavori della seduta sono stati riportati dal sito Calvizzanoweb.
“Difficile parlare in questo momento – ha detto con le lacrime agli occhi il presidente del Consiglio comunale, Antonio Mauriello – della perdita del mio amico Salatiello, perché non se n’è andato il sindaco, ma un uomo che ha fatto tanto per questo paese: un grande condottiero che trovava sempre una soluzione a ogni tipo di problema. Per noi era una bussola e, anche quando il mare era aperto e agitato, ci indicava la giusta direzione. Per lui il Comune era tutto, come lo era la città. Negli ultimi tempi – ha continuato Mauriello – avevo notato in lui un cambiamento: si era avvicinato alla chiesa come se avesse avvertito che a breve si sarebbe congiunto a Dio. Era felice perché era riuscito a realizzare il Villaggio di Dio e di questo ce ne aveva resi partecipi con un messaggio la sera del 23 luglio, quando era terminata la manifestazione. Mi impegnerò a portare avanti le sue idee”.
“E’ toccato a me il compito ingrato di sostituirlo – ha aggiunto il vice sindaco con funzioni di sindaco, Lorenzo Grasso – Adesso dobbiamo portare avanti tutti gli impegni che aveva preso con la città, a cominciare dal Piano urbanistico. Dobbiamo completare il programma elettorale e mi fa piacere aver riscontrato la disponibilità anche dell’opposizione. Spero che si siano rasserenati gli animi e il dibattito rientri nell’alveo della correttezza istituzionale. Lasciamo da parte le ingiurie poiché appartengono al passato”.