Agguato a Napoli, il profilo di Gaetano Mercurio ‘sfilatino’

Gaetano Mercurio

E’ gravissimo all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta il pregiudicato colpito stamattina in un agguato avvenuto in via Terracina. Il bersaglio dell’agguato si chiama Gaetano Mercurio, alias sfilatino, con precedenti per estorsione. Viene ritenuto vicino al gruppo criminale dei Troncone, attivo nella zona a Fuorigrotta. Negli ultimi tempi i Troncone sono frizione con il gruppo Iadonisi del rione Lauro per il controllo del territorio.

L’agguato a Gaetano Mercurio

Indagano i carabinieri. Gaetano Mercurio, trasportato d’urgenza al vicino ospedale San Paolo per le cure del caso, è gravissimo. Lotta tra la vita e la morte. I carabinieri stanno cercando di ricostruire l’accaduto.  I militari stanno verificando se ci sono telecamere che possono aver immortalato la scena. È avvenuto nei pressi del Parco Angela.

I precedenti

Gaetano Mercurio vanta precedenti per estorsione. Rimase coinvolto nel settembre 2013 in un’inchiesta per presunte richieste di pizzo ad imprenditori. Non chiedevano, però, soldi ma volevano entrare direttamente nella compagine societaria con teste di legno. I carabinieri eseguirono 6 fermi, tra questi anche Mercurio.

L’omicidio di Gaetano Mercurio

Indagano i carabinieri. Gaetano Mercurio, trasportato d’urgenza al vicino ospedale San Paolo per le cure del caso, è poi deceduto. I carabinieri stanno cercando di ricostruire l’accaduto.  I militari stanno verificando se ci sono telecamere che possono aver immortalato la scena. È avvenuto nei pressi del Parco Angela.

I precedenti

Gaetano Mercurio vanta precedenti per estorsione. Rimase coinvolto nel settembre 2013 in un’inchiesta per presunte richieste di pizzo ad imprenditori. Non chiedevano, però, soldi ma volevano entrare direttamente nella compagine societaria con teste di legno. I carabinieri eseguirono 6 fermi, tra questi anche Mercurio. Coinvolti anche altri esponenti dei Troncone,  una storica famiglia criminale “dormiente” che proprio nel quartiere di Fuorigrotta possederebbe molte attività commerciali costruite in altri anni e prevalentemente con i proventi dei traffici illeciti. 

A