“Apertura dei ristoranti giovedì e pannelli tra i tavoli”, l’annuncio di De Luca

Oggi pomeriggio il Presidente Vincenzo de Luca ha dato nuovo aggiornamenti sull’emergenza Campania. “La data del 18 maggio si riapre perchè i tempi di incubazione del virus sono di 14 giorni, così vedremo se sono nati nuovi focolai di contagio. C’è un crollo psicologico tra cittadini e le istituzioni, forse era inevitabile, forse no. C’è una mancanza di controllo in tutta Italia. Obbligo della mascherina per avere una tutela, lavaggio mani e distanza: ormai non controlla nessuno. La nostra linea è riaprire tutto per riaprire per sempre“.

Dopo il 18 maggio faremo delle verifiche. Sono arrivati in Campania dal nord quasi 25 mila persone e sono in isolamento domiciliare. Faremo un controllo attento per garantire le massime condizioni di serenità. Manterremo la chiusura delle Regione fino a fine maggio. Ammunina al Nord e rigore al Sud“, ha detto il Governatore.

PIANO SOCIALE ECONOMICO: “Approvato tre settimane fa, oggi abbiamo mandato 86mila euro piccoli imprenditori. Ai professionisti abbiamo pagato la metà. In queste ore paghiamo protocollo d’intesa con l’Inps per le pensionati sociali a 1000 euro: lo faremo per due mesi. Da oggi sono pubblicate le istruzioni per domande degli agricoltori per avere contributo. Lavoratori stagionali integrazioni per il turismo“.

COSA SUCCEDE LUNEDÌ – “Due metri in piccoli ristoranti significa che non si apre lunedì. Oggi arrivano le linee guida dal Governo. Incontrerò le camere di commercio e associazioni di categoria. Credo sia necessario giovedì e non lunedì, perchè non c’è tempo per sanificazioni. Se dovessi aprire lunedì il 70 percento dei ristoranti non aprirebbe. Ma come Regione dobbiamo fare misure diverse: pannelli protettivi tra un tavolo e l’altro”, ha dichiarato De Luca.

IL VIDEO