assegno unico famiglie draghi
Foto di repertorio

Oggi Mario Draghi ha tenuto una conferenza stampa nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio. Fino al 30 aprile dovrebbero essere confermate le misure in vigore che prevedono solo zone arancioni e rosse. Invece dopo Pasqua riapriranno le scuole anche nelle zone rosse.

ASSEGNO UNICO, L’ANNUNCIO DI DRAGHI

“Arriva il primo luglio, 250 euro al mese con una maggiorazione per i disabili”, ha dichiarato Draghi ai giornalisti.

LE MISURE RESTRITTIVE PER PASQUA

Dal 15 marzo al 2 aprile 2021 e nella giornata del 6 aprile 2021, in tutte le zone gialle si applicano le disposizioni previste per le zone arancioni. Il 3, 4 e 5 aprile 2021, su tutto il territorio nazionale (tranne che nelle zone bianche), si applicheranno le restrizioni previste per le zone rosse. Quindi restano in vigore le misure restrittive inserite nel
Il decreto-legge 13 marzo 2021

QUESTIONE SCUOLE

Draghi si è espresso sul tema: “Confermo la decisione di aprire le scuole fino alla prima media. L’ultima cabina regia ha segnalato ad una diminuzione del tasso di crescita. Il trasporto e attività parascolastica sono fonte di contagio“.

LE CHIUSURE, SCONTRO DRAGHI-SALVINI

Le chiusure delle attività dipendono dai dati del contagio. Queste misure restrittive hanno dimostrato di non essere campate in aria. Non abbiamo discusso la proroga dello Stato d’Emergenza. Nei prossimi giorni determineremo quali saranno le categorie più colpite per un nuovo decreto Sostegni. Se potessi andare in vacanza ci andrei volentieri”, sostiene Draghi.

È impensabile tenere chiusa l’Italia anche per tutto il mese di aprile. Nel nome del buonsenso che lo contraddistingue – e soprattutto dei dati medici e scientifici – chiediamo al presidente Draghi che dal 7 aprile, almeno nelle regioni e nelle città con situazione sanitaria sotto controllo, si riaprano (ovviamente in sicurezza) le attività chiuse, a partire da ristoranti, teatri, palestre, cinema, bar, oratori, negozi. Qualunque proposta in Consiglio dei Ministri e in parlamento avrà l’ok della Lega solo se prevederà un graduale e sicuro ritorno alla vita“, ha scritto oggi pomeriggio Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook.

VACCINO SPUTNIK

Dobbiamo sempre cercare il coordinamento europeo. Starei attento a fare contratti. Sputnik è un vaccino a due dosi e non è stata ancora presentata formale domanda all’Ema. L’Autorità non si pronuncerà prima di 3-4 mesi”, dichiara Draghi. “Aspettiamo che Ema e Aifa svolgano il progetto autorizzatoria”, ha dichiarato il Ministro Roberto Speranza.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.