Partorisce a 57 anni dopo aver perso la figlia per un tumore, la storia di Barbara fa il giro del mondo
Partorisce a 57 anni dopo aver perso la figlia per un tumore, la storia di Barbara fa il giro del mondo

Quando scienza e amore si congiungono probabilmente niente può fermarli. L’esempio lampante lo riporta il ‘Washington Post’, il quale ci racconta una commovente storia dai lontani Stati Uniti. Precisamente è la storia di Barbara Higgins, una donna del New Hampshire che, grazie alle tecniche di fecondazione assistita, ha partorito all’età di 57 anni.

Ci sarebbe già da sorprendersi ma, indovinate un po’… questo è solo l’inizio della storia. Higgins, infatti, è riuscita ad avere un figlio non solo dopo aver superato in gravidanza un tumore al cervello, ma addirittura dopo aver perso una figlia cinque anni fa, proprio per colpa della stella malattia. Molly, purtroppo, era scomparsa all’età di 13 anni.

Il parto è avvenuto sabato. Barbara, per anni insegnante di educazione fisica nelle scuole superiori (e patita di crossfit), ha dato alla luce un bimbo in buone condizioni di salute: Jack, che alla nascita pesava due chili e mezzo. «Sì, certo ho paura e sono ansiosa, ma sono anche molto emozionata», aveva detto la donna prima di entrare in ospedale, intervistata dal Concord Monitor.

La gravidanza

Dopo la morte della piccola Molly, la scelta di intraprendere una nuova gravidanza era stata meditata molto da Barbara e Kenny, suo marito, 65 anni. La coppia ha anche un’altra figlia, Grace. Per riuscire a restare incinta, la donna insieme al marito si è rivolta ad una clinica di Boston. Poi il dramma: proprio quando i due avevano capito che, nonostante l’età, avrebbero potuto avere un nuovo figlio, la donna ha scoperto di avere un tumore al cervello.

Un impedimento superato con grande coraggio (e con un’operazione chirurgica andata bene), fino alla nuova gravidanza. Higgins non è comunque la donna più anziana ad aver partorito: il record attualmente apparterebbe alla 66enne Maria del Carmen Bousada Lara, che ha avuto due gemelli in Spagna nel 2006.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità