portici barbiere
Il cuore di Luigi: il barbiere napoletano lavorerà gratis per aiutare una donna malata

Bel gesto di solidarietà a Portici, dove un barbiere lavorerà gratis per l’intera giornata di domenica in cambio di donazioni a piacere per aiutare una concittadina bisognosa di un intervento salvavita. Si potrà accedere al salone di barbiere solo tramite prenotazione per evitare assembramenti.

L’iniziativa del titolare della barberia ‘Spettinati’ 

Decisione presa da Luigi Cordato, titolare della barberia ‘Spettinati’, che domenica 16 maggio, nel rispetto delle normative anti covid, aprirà il suo salone in via Carlo e Luigi Giordano a Portici. Il barbiere accoglierà i clienti che potranno usufruire gratuitamente di un taglio di capelli purché intendano fare una donazione spontanea in denaro per aiutare una mamma di quattro figli che necessita di sottoporsi ad un delicato ed urgente intervento chirurgico per il quale è necessario una cospicua somma di denaro.

L’aiuto e la solidarietà di Luigi Cordato

Nel salone della barberia ‘Spettinati’ di Portici sarà presente anche uno dei figli della signora, Alessio. Sarà proprio lui a raccogliere le somme offerte in segno di solidarietà. Luigi, il barbiere spiega: ”Mi sono messo a disposizione svolgendo il mio lavoro gratuitamente. Chiunque potrà venire qui e fare la sua parte. Quale sia la somma, non importa. L’importante è donare: più ne siamo, più riusciremo nell’obiettivo di salvarle la vita”. Così il barbiere di Portici lancia il suo appello. ”Questo valga anche per i miei colleghi qualora vogliano sposare questa causa. Io ho lanciato l’idea ma può prenderla chiunque”.

Le parole della moglie del barbiere

Un gesto che vale veramente tanto e fortemente voluto da Raffaella Imperato, moglie del barbiere, che dichiara: ”Ho avuto la fortuna di conoscere la signora. Lei e la sua famiglia sono persone fantastiche, per bene, che profumano di dignità, umiltà e lavoro. Non avendo la somma disponibile, ho messo a disposizione l’attività di mio marito, qui a Portici, nella speranza che il mio gesto, unito a quello di tutti gli altri, potrà rendere possibile l’intervento chirurgico”. 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.