Prima il boato poi l’incendio a Torre Annunziata, bomba contro il distributore gpl

bomba incendio pompieri vigili del fuoco bomba racket
Incendio racket

Prima il boato poi l’incendio a Torre Annunziata, bomba contro il distributore gpl. Stanotte uno spaventoso incendio è scoppiato in una stazione gpl a Torre Annunziata. Le fiamme sono state precedute da un forte boato accaduto poco prima di mezzanotte nella zona di Rovigliano. Un fumo denso si è innalzato dopo il rogo della stazione di gpl in via Ercole Ercoli. Incendio, poi, spento dai vigili del fuoco, che hanno anche provveduto a mettere in sicurezza l’intera area. Le forze dell’ordine lavoro per capire se quanto accaduto sia un fatto fortuito o se dietro l’episodio vi possa essere stata un’azione di natura dolosa.

LA CONDANNA DEL SINDACO DOPO LA BOMBA

Sull’episodio arriva la condanna del sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione. “Ciò che è accaduto è di una gravità assoluta.  Piazzare una bomba carta in una stazione di servizio è un atto folle e criminale, e solo per pura casualità l’esplosione non ha avuto conseguenze drammatiche. E’ prioritario che lo Stato metta in campo tutte le forze a propria disposizione per porre un freno deciso all’escalation di episodi intimidatori che si sono verificati negli ultimi mesi sul nostro territorio“.

Ascione rivolge, inoltre, un appello agli imprenditori: “Chiedo di non farsi intimidire da questi gravissimi attentati e di collaborare con magistratura e forze dell’ordine. Sono conscio che non è facile, ma è necessario denunciare questi criminali affinché possano essere sbattuti in galera. Esprimo la mia vicinanza, oltre che ad imprenditori e titolari di piccole e medie imprese, anche ai cittadini, che restano come tutti noi sgomenti
dinanzi ad episodi di tale gravità“.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.