Esplode petardo, bambino di 3 anni perde tre dita: corsa al Cardarelli

Un petardo stretto tra le mani, poi l’esplosione. Un bambino di 3 anni è stato trasportato domenica scorsa presso l’ospedale Cardarelli di Napoli in gravissime condizioni. I medici del nosocomio napoletano hanno dovuto amputare tre dita al piccolo in seguito alle lesioni riportate dopo la deflagrazione dell’ordigno. L’episodio si è verificato domenica nel quartiere del Piano Napoli, a Boscoreale.

Le forze dell’ordine stanno indagando per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Secondo una prima ricostruzione, l’episodio sarebbe avvenuto nel contesto familiare. Spetterà adesso ai carabinieri e alla Procura di Torre Annunziata accertare le responsabilità.