Casavatore, l’inchiesta sul Piano Casa fa flop: disposta l’archiviazione

Il gip del tribunale di Napoli Nord Barbara del Pizzo ha disposto l’archiviazione delle posizioni degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sul Piano Casa di Casavatore. E’ stato il Pm a chiedere al Gip di archiviare l’inchiesta che dunque si chiude con un nulla di fatto.  Il GIP dott. ssa Barbara Del Pizzo esaminata la richiesta di archiviazione formulata dal Pubblico Ministero in data 6.2.2019 ha pronunciato il decreto di archiviazione “visto che non emergono elementi sufficienti per sostenere fondatamente l’accusa in giudizio”.

Tra gli indagati c’era anche il geometra ed ex dirigente dell’UTC  Andrea Gamardella (difeso dall’avvocato Marcella Monaco), tre ex sindaci l’ex senatore del Pd Pasquale Sollo, Lorenza Orefice e Salvatore Sannino, l’ex segretario Pasquale Marrazzo, l’ex dirigente tecnico Angelo Oliviero, l’ex segretario Ferdinando Lotoro e il legale comunale William Esposito.

Tutto era partito nel 2015 quando, a seguito delle indagini eseguite dalla Stazione dei Carabinieri di Casavatore, fu aperto un  fascicolo in merito al Piano Casa, appunto, autorizzato dal Comune di Casavatore per la trasformazione di fabbriche fatiscenti in appartamenti e per la realizzazione di circa un migliaio di appartamenti.