11.4 C
Napoli
giovedì, Gennaio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Cesara Buonamici rapinata, alla sbarra la banda di Napoli: il video


Cesara Buonamici, ospite a Verissimo, ha parlato recentemente della rapina subita a Firenze ed annunciatata al Tg5. “Ero con il mio compagno Joshua a Firenze. Ci hanno visti su un ponte e hanno visto probabilmente un orologio che interessava loro”, ha raccontato.  “A un certo punto ci hanno accerchiato, ci hanno aggrediti e ci hanno rapinato entrambi. Io ho avuto molta paura. Joshua li ha rincorsi, è riuscito a togliere il cappuccio a uno”, continua. E ringrazia le forze dell’ordine. “Sono riusciti a prenderli poco dopo. Speriamo che venga fuori anche la refurtiva, la nostra e quella di tanti altri”. Per quanto riguarda l’annuncio durante il Tg5, che è diventato virale: “È stata un’idea del direttore quel lancio, un’idea che condivido, ma avrei voluto non essere stata protagonista di quell’episodio”.

Cesara Buonamici e la rapina subita: al via il processo

Per i componenti della banda, proprio negli ultimi giorni, è stata fissata l’udienza preliminare al 9 marzo 2022 al tribunale di Firenze. Alla sbarra ci sono Gennaro Gennarelli (difeso dall’avvocato Luigi Poziello); Carmine Esposito, (difeso dall’avvocato Luca Gagliano); Carlo Inocenta (difeso dall’avvocato Annalisa Recano) e Gabriele Puglisi (difeso dall’avvocato Mirella Baldascino). Sono tutti di Napoli.

La storia del video virale

“La vittima è chi vi racconta la notizia, cioè io, ha vissuto questa esperienza in diretta perché la rapinata ero io“, così Cesara Buonamici ha lanciato un servizio su una banda di rapinatori di orologi durante l’edizione delle 20:00 del TG5 dello scorso 15 giugno. Il video è diventato immediatamente virale, a colpire i telespettatori è stata la particolarità della notizia e il modo, sempre professionale, con cui la giornalista di Canale5 ha dato l’annuncio.

Ma cos’è accaduto? Andiamo con ordine. Nella serata del 24 aprile, Cesara e il marito Joshua Kalman (noto medico israeliano) si trovavano a bordo di un’auto nel comune di Impruneta (Firenze) quando alcuni malviventi dapprima li hanno pedinati e poi sono scesi da uno scooter per strappargli violentemente gli orologi di valore che indossavano e nella fattispecie un Patek Philippe Nautilus in acciaio ed un Cartier Panther in oro bianco.

Successivamente si è scoperto che la banda era composta da 4 uomini partiti da Napoli proprio per compiere rapine. Avevano un suv per gli spostamenti più lunghi e uno scooter (trasportato a Firenze su un furgone) per raggiungere più facilmente i bersagli. Il sostituto procuratore della Repubblica presso la Procura di Firenze Christine Von Borries ha ottenuto dal gip del Tribunale del capoluogo toscano un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di quattro uomini, tre dei quali sono finiti in manette ieri 15 giugno a Napoli. Sono ancora in corso le ricerche del quarto rapinatore mentre un quinto uomo, quello che avrebbe trasportato lo scooter da Napoli a Firenze, è stato invece indagato in stato di libertà e sottoposto a perquisizione domiciliare. La giustizia ora farà il proprio corso.

http://

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Mangionehttp://www.internapoli.it
Giornalista pubblicita iscritto dalll'ottobre 2010 all'albo dei Pubblicisti, ho iniziato questo lavoro nel 2008 scrivendo con testate locali come AbbiAbbè e InterNapoli.it. Poi sono stato corrispondente e redattore per 4 anni per il quotidiano Cronache di Napoli dove mi sono occupato di cronaca, attualità e politica fino al 2014. Poi ho collaborato con testate sportive come PerSempreNapoli.it e diverse testate televisive. Dal 2014 sono caporedattore della testata giornalistica InterNapoli.it e collaboro con il quotidiamo Il Roma
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Capienza al 100% e niente tampone agli spettatori, polemica sul Festival di Sanremo

Nel corso dell'ultimo Comitato sull'ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha annunciato le novità...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria