Coronavirus. Primario contagiato al Cardarelli: riaperto il pronto soccorso

Dopo lo stop forzato di ieri, il Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli ha riaperto i battenti. Nella notte è stata, infatti, effettuata la sanificazione degli ambienti, resasi necessaria dopo che il primario era risultato positivo al Coronavirus.

Primario contagiato al pronto soccorso del Cardarelli: si cerca di capire la causa

Il Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli è stato, dunque, riaperto, ma ancora non è chiaro come il primario abbia contratto il Coronavirus. Si teme, infatti, che la positività del medico possa non essere un caso isolato, al momento però non è possibile fare una chiara e precisa ‘conta dei danni’.

 

Contagio primario, il post di Borrelli (Verdi)

A lanciare la notizia del contagio il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli. “Anche il primario del Pronto Soccorso al Cardarelli è risultato positivo al Coronavirus – aveva scritto il politico su Facebook – In serata tarda sarà igienizzata tutta l’area. L’Asl Napoli 1 farà una disinfezione e poi sarà riaperto il reparto”.

 

 

Dopo lo stop forzato di ieri, il Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli ha riaperto i battenti. Nella notte è stata, infatti, effettuata la sanificazione degli ambienti, resasi necessaria dopo che il primario era risultato positivo al Coronavirus. 

Primario contagiato al pronto soccorso del Cardarelli: si cerca di capire la causa

Il Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli è stato, dunque, riaperto, ma ancora non è chiaro come il primario abbia contratto il Coronavirus. Si teme, infatti, che la positività del medico possa non essere un caso isolato, al momento però non è possibile fare una chiara e precisa ‘conta dei danni’.

 

Contagio primario, il post di Borrelli (Verdi)

A lanciare la notizia del contagio il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli. “Anche il primario del Pronto Soccorso al Cardarelli è risultato positivo al Coronavirus – aveva scritto il politico su Facebook – In serata tarda sarà igienizzata tutta l’area. L’Asl Napoli 1 farà una disinfezione e poi sarà riaperto il reparto”.