Mascherine e Discoteche cosa cambia a fine luglio

Mascherine via e discoteche aperte per ballare. Ad oggi in Italia sono state somministrate 36 milioni di dosi di vaccino e “con questo ritmo supereremo tra giugno e luglio i 70 milioni, molti dei quali con monodose”. E’ quanto afferma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, aggiungendo: “Per questo giugno sarà un mese di svolta. Mantenendo questo trend entro fine luglio si arriverà a poter togliere le mascherine all’aperto“.

 

“Per ristoranti all’aperto si tolga limite 4 a tavola”

“Dobbiamo dare assolutamente delle prospettive ai cittadini e bisogna considerare in maniera diversa le zona gialle da quelle bianche. Almeno per i ristoranti all’aperto in zona bianca – si augura Costa – si arrivi a togliere il vincolo del limite massimo di quattro persone al tavolo: sarebbe un primo segnale di distensione. Per i locali al chiuso credo si possa anche prevedere una restrizione iniziale, ci può stare purché sia graduale”.

Discoteche e mascherine

“Discoteche riaprano per ballare” Questione discoteche. “Tra i temi rimasti da affrontare c’è quello delle discoteche: non possiamo permetterci di approcciare il problema come lo scorso anno. Dobbiamo essere coerenti e seri, le discoteche vanno riaperte per poter andare a ballare e socializzare”. E aggiunge il sottosegretario: “Se si aprono le discoteche, non bisogna tener conto di restrizioni sul distanziamento, il criterio dovrà essere quello di monitorare e tracciare chi entra. Sull’obbligatorietà delle mascherine bisogna invece ragionarci, ma mi sembra al momento prematuro toglierle. Il Cts sta comunque esaminando un protocollo”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.