32.3 C
Napoli
mercoledì, Luglio 17, 2024
PUBBLICITÀ

Droga e usura a Napoli ovest, il pentito:«Quelli della 44 pagavano i carabinieri»

PUBBLICITÀ

Rivelazioni bomba. Quelle del collaboratore di giustizia Salvatore Maggio relative al presunto coinvolgimento di un carabiniere nel giro di affari dei clan di Napoli ovest. Dichiarazioni allegate all’ordinanza di custodia cautelare che qualche giorno fa ha portato all’arresto di presunti appartenenti al clan Baratto-Volpe attivo nella zona di via Leopardi a Fuorigrotta. Gli indagati sono accusati di usura, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché detenzione illegale di armi comuni da sparo, tutti aggravati dalla finalità di favorire il sodalizio camorristico del ‘Serpentone’. Tra gli indagati figura un appartenente all’Arma dei Carabinieri, indiziato di aver commesso il delitto di corruzione per il compimento di un atto contrario ai doveri d’ufficio.

Le dichiarazioni di Salvatore Maggio sui rapporti tra carabinieri e clan di Fuorigrotta e Rione Traiano

Proprio Salvatore Maggio, ex ras della zona di piazza Mercato ma con solidi agganci nella mala flegrea, era stato il primo a parlare di rapporti opachi tra appartenenti alle forze dell’ordine e clan e in particolare la ‘vicinanza’ di uno degli indagati, il carabiniere Giuseppe Bucolo, con i gruppi del Rione Traiano. Nel verbale del 19 dicembre 2017 Maggio ha detto ai magistrati:«Per come riferitomi da Peppe Lazzaro mi ha detto che sopra la ’44’ (via Marco Aurelio) pagano i carabinieri di Bagnoli. I carabinieri che ricevono 500 euro al mese, che spartiscono tra loro, sono….. e Peppe Siciliano (Giuseppe Bucolo ndr) che ha anche avuto un T-Max. Ricordo uno strano episodio: mentre mi trovavo presso il commissariato di Montecalvario per firmare arrivò Peppe ‘o siciliano con un suo collega e mi fecero uscire fuori per un controllo. Mi disse che erano i carabinieri di Fuorigrotta. Quando lo descrissi a Francesco Pascarella mi disse che era ‘roba nostra’. I Puccinelli, anche pubblicamente, si lamentavano verso i carabinieri di Bagnoli perchè controllavano solo le piazze loro e non quelle dei Cutolo».

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Beccato con la droga nel calzino, arrestato 36enne a Scampia

Beccato con la droga nel calzino, arrestato 36enne a Scampia. Nella mattina di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ