De Luca
De Luca

“La Campania ha 207.000 vaccini in meno rispetto alla sua popolazione. Sono dei delinquenti perché tolgono il vaccino alla regione che ha la densità abitativa più alta d’Italia e di Europa”. Lo ha detto il governatore campano, Vincenzo De Luca, nel corso di una visita oggi a Mondragone.
“Non so quale espressione usare – ha aggiunto Vincenzo De Lucama sono un muro di gomma e fanno finta di non sentire. Continueremo a combattere finché non si svegliano, perché la soluzione è nelle vaccinazioni. Zona gialla, rossa, verde non si controlla più niente. In area vesuviana c’era zona rossa ma quali controlli si facevano? Niente”. 

Vincenzo De Luca contro Draghi

“Ho ascoltato la replica del Presidente Draghi relativa alle risorse per il Sud. Ho tirato un sospiro di sollievo quando il Presidente ha terminato questa parte del suo intervento. Se fosse andato avanti per qualche altro minuto, avremmo appreso che il Sud deve restituire qualche centinaio di miliardi al resto del Paese”. Così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca dopo la replica del premier al Senato sul Recovery Plan.

“Nessun riferimento al divario di spesa storica. E anche – sottolinea De Luca – la colpa di non saper progettare e spendere. Nessuna analisi differenziata fra i diversi territori e istituzioni nel Sud, dove si ritrovano certamente aree di clamorosa inefficienza (e tollerate colpevolmente per anni dai governi centrali) ma anche realtà e classi dirigenti impegnate, in condizioni di pesante disparità, nella sfida dell’efficienza, dello sviluppo, della legalità e della sburocratizzazione. Si prova una sensazione di profondo disagio. Avremo modo – conclude De Luca – di spiegare la storia e la realtà concreta e viva del Mezzogiorno e della sua gente, il più delle volte occultata dietro furbesche ed astratte letture contabili. Quanto ai consulenti offerti generosamente al Sud, vista l’esperienza fatta, dovremmo considerarla una chiara minaccia”. (ANSA).

Le vaccinazioni

Sono stati vaccinati con la prima dose 1.181.851 cittadini campani: è il dato, aggiornato alle 14 di oggi, reso noto dall’Unità di crisi. Di questi 448.500 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 1.630.351.

Il bollettino

Sono 1.986 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 21.943 test molecolari esaminati. Il tasso di incidenza è del 9,05%, praticamente identico a quello di ieri (9,01). Il bollettino dell’Unità di crisi segnala anche 33 vittime (ieri 31) e 1.871 guariti. La stabilità dei dati si riflette anche sull’occupazione delle terapie intensive (137, una in più di ieri) mentre cala nettamente quella delle degenze, che si attesta a quota 1.462 (-45).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.