Governo approva il nuovo decreto, misure restrittive fino a Pasquetta. Oggi il Presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto al Centro vaccinale di Fiumicino della Croce Rossa Italiana. “Questi ragazzi che lavorano come volontari hanno reso un luogo di disperanza. C’è una mobilitazione collettiva fondata sulla collettività e sull’entusiasmo. A voi va la mia riconoscenza come ai medici e agli infermieri“.

IL NUOVO DECRETO DRAGHI, INTRODOTTE MISURE RESTRITTIVE

“Siamo di fronte ad una nuova ondata di contagi. A più di un anno dall’inizio dell’emergenza purtroppo c’è una nuova ondata di contagi: nell’ultima settimana più di 150mila infezioni contro le 131mila della settimana precedente, un incremento di ricoverati quasi di 5000 persone, della terapia intensiva di seicento unità. Questi numeri impongono massima cautela” – continua Draghi – “limitare il numero di morti e impedire la saturazione delle strutture sanitarie. Dobbiamo limitare numero di morti e l’accesso alle terapie intensive. Oggi il Governo ha adottato misure restrittive che abbiamo giudicato adeguate e proporzionate. Lo abbiamo fatto con un Decreto Legge che vedrà il Parlamento coinvolto nella discussione. Senza collaborazione si perde entusiasmo sulla battaglia comune“.

Qualche giorno fa ho ringraziato gli italiani per la loro infinita pazienza. Sono consapevole che le misure di oggi avranno conseguenze sull’istruzione dei figli, sull’economia e sullo stato anche psicologico di noi tutti. Sono necessarie per evitare un peggioramento che renderebbe inevitabili provvedimenti ancora più stringenti. Ma, a queste misure, si accompagna l’azione di governo a sostegno di famiglie e imprese e l’accelerazione della campagna vaccinale, che sola dà speranza di uscita dalla pandemia“, ha aggiunto Draghi.

VIA LIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Via libera dal Consiglio dei Ministri del decreto legge contennete le nuove misure anti Covid. Da lunedì 15 marzo fino al 6 aprile le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passeranno automaticamente in zona rossa. Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale.

Nei giorni di Pasqua e Pasquetta e il sabato precedente, cioè 3, 4 e 5 aprile, l’Italia sarà tutta in zona rossa ad eccezione di eventuali regioni in zona bianca . In quei tre giorni sarà comunque possibile effettuare una visita al giorno all’interno della regione. Massimo in due adulti con minori di 14 anni o disabili o non autosufficienti conviventi, tra le ore 5 e le 22. Fino ai 16 anni dei figli viene ribadito il diritto allo smartworking per i genitori. el decreto anche 290 milioni per i congedi parentali, a partire dal 1 gennaio e quindi anche retroattivi. Saranno retribuiti al 50% per chi abbia figli minori di 14 anni, mentre dai 14 ai 16 anni non saranno retribuiti. Alternativo al congedo un bonus baby sitter fino a 100 euro a settimana per i lavoratori autonomi, i sanitari e le forze dell’ordine

CONGEDI PARENTALI E CONTRIBUTO BABY-SITTING

“Per venire incontro alle esigenze delle famiglie, abbiamo deciso, già nel decreto legge di oggi, di garantire il diritto al lavoro agile per chi ha figli in didattica a distanza o in quarantena. Per chi svolge attività che non consentono lo smart working, sarà riconosciuto l’accesso ai congedi parentali straordinari o al contributo baby-sitting. Il decreto che comprende tutte le altre misure di sostegno all’economia è previsto per la settimana prossima. Per questo i 32 miliardi già autorizzati sono interamente impegnati”, conclude Draghi.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.