Dopo Scampia ladri di futuro ancora in azione, rubati 17 computer nella scuola di Miano

Dopo Scampia tocca ad un istituto scolastico di Miano, la Rodari-Moscati, ad essere stata saccheggiata.

Durante la mattinata del 6 maggio gli insegnati e i genitori degli alunni della scuola elementare del quartiere periferico di Napoli sono venuti a conoscenza che alcuni malviventi si sono introdotti all’interno della struttura e, dopo aver messo fuori uso le videocamere di sorveglianza, hanno portato via 11 computer dal laboratorio multimediale e 6 computer collegati ad altrettante LIM presenti in alcune classi, tutti gli ambienti e gli armadietti sono stati messi a soqquadro.  E’ stata forzata anche la cassaforte dove era tenuta una somma di denaro raccolta e messa a disposizione, prima dell’emergenza sanitaria, per le visite guidate a scopo didattico.

I docenti e i genitori arrabbiati e disperati, non è la prima volta che si verifica un simile episodio, si sono rivolti al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli per lanciare un grido di aiuto.

“In pochi giorni due scuole elementari hanno subito dei vergognosi attacchi da parte di delinquenti che pur di guadagnare, in modo disonesto ed illegale, non si fanno scrupoli nel violare dei luoghi dedicati ai bambini e a mettere a rischio la sicurezza e l’educazione dei più giovani.  Occorrono provvedimenti ed occorrono subito, questi bambini ed i loro genitori non possono essere lasciati soli, bisogna garantire loro sicurezza e diritto allo studio. Le strade, soprattutto nei quartieri più difficili, devono essere paupuliate e sorvegliate in modo constante e continuo e i delinquenti non devono entrare nelle scuole ma solo in carcere.” .È stata la dichiarazione del Consigliere Borrelli.