Droga sequestrata nel carcere femminile, cani in azione a Pozzuoli

Un cospicuo quantitativo di droga è stato scoperto nel corso di una operazione della polizia penitenziaria nel carcere femminile di Pozzuoli, in provincia di Napoli. Lo rende noto l’Osapp.

«Essenziale per il blitz, coordinato dal commissario Paudice, comandante del penitenziario femminile – spiegano il segretario regionale Osapp Vincenzo Palmieri e il segretario provinciale Osapp Napoli Luigi Castaldo – è stato il fiuto dei cani antidroga delle unità cinofile della polizia genitenziaria che hanno fornito un supporto decisivo a questa complessa e proficua operazione di intelligence portata egregiamente a termine dal personale di polizia penitenziaria del carcere di Pozzuoli, diretto dalla dottoressa Giaquinto».

L’Osapp, in una nota, denuncia «le gravi criticità operative in cui versa la Polizia Penitenziaria a causa della mancanza di risorse umane e tecnologiche. Ciononostante la polizia penitenziaria, ancora una volta, si distingue encomiabilmente per il lavoro svolto».