Elezioni Mugnano. M5S e Voce ‘e Popolo scelgono i candidati sindaco, ma resta in piedi l’ipotesi di un’alleanza

elezioni mugnano movimento cinque stelle coalizione civica romina imperatore fausto agnano
Elezioni Mugnano 2020

Con l’ufficialità della data delle elezioni amministrative, previste il 20 e 21 settembre, le trattative nei vari schieramenti hanno subito delle accelerazioni.

Cosa sta succedendo nella coalizione civica 

Nelle ultime ore sono stati indicati i nomi degli aspiranti sindaci dal comitato Voce ‘e Popolo e dal Movimento Cinque Stelle. Mario Imbimbo ha proposto il nome di una donna alla guida della compagine apartitica. Donna che lui conosce bene visto che si tratta di sua moglie: “Più persone della società civile mi stanno chiedendo a gran voce la candidatura di Romina Imperatore, da tempo impegnata nel mondo associativo dove si è fatta conoscere. E noi come Comitato non possiamo non ascoltare il popolo“. La 40enne imprenditrice è pronta a scendere nell’agone politico dopo essersi confrontata con il marito Imbimbo.

LA SCELTA DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE

Anche gli attivisti grillini hanno mosso il primo passo in vista delle urne con la richiesta di certificazione della lista al Blog delle Stelle. Hanno indicato Fausto Agnano come portavoce sindaco. Attivista 66enne, Agnano era candidato al consiglio comunale nel 2015. Però i penstastellati perderanno il sostegno di Umberto Zucconelli, il quale ha rinunciato a ricandidarsi dopo aver svolto il ruolo di capogruppo consiliare dal 2015 al 2020.

PROGETTO TRA CIVICHE, M5S E LISTE DEL CENTRODESTRA

Le candidature di Imperatore e di Agnano sembrano nate in contrapposizione, ma in realtà le due liste di appartenenza vorrebbe costruire un’unica coalizione. Infatti sia L’Altra Mugnano che il M5S puntano all’allargamento anche ad altre civiche. Resta momentaneamente in stand-by il progetto di coinvolgere le forze di centrodestra, poiché alcuni esponenti politici, come Gennaro Ruggiero, non sarebbero intenzionati ad abbandonare i simboli di partito. Proprio il dirigente di Fratelli d’Italia sta raccogliendo le prime adesioni degli aspiranti consiglieri comunali e punta alla creazione della coalizione di centrodestra.

LO STALLO NEL CENTROSINISTRA

Formalmente il sindaco Luigi Sarnataro attende l’investitura da parte dei vertici provinciali del Pd, ma nei fatti è già in campagna elettorale per tentare di confermare il successo elettorale del 2015. Sembra sia stata scongiurata anche una possibile scissione all’interno del Pd. Infatti sia Pierluigi Schiattarella che Andrea Cipolletta resterebbero all’interno del partito. Entrambi stanno già lavorando alla formazione di due liste civiche a sostegno del centrosinistra.