Mugnano. Sarnataro già alle prese con i rebus giunta e presidenza del consiglio

mugnano elezioni presidenza del consiglio giunta nomi
Sarnataro alle prese con la giunta e la presidenza del consiglio

Subito dopo i festeggiamenti per la vittoria elettorale, Luigi Sarnataro dovrà dirimere alcune importanti questioni politiche. Le sue liste hanno ottenuto almeno un rappresentante in consiglio comunale, condizione che determinerà le relative richieste di un’adeguata rappresentanza nella nascente amministrazione. Quindi le 10 forze politiche e i relativi 21 consiglieri chiederanno posti strategici anche nei sottogoverni.

MICILLO IN POLE PER LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

I candidati alla presidenza del consiglio sono Pierluigi Schiattarella (Pd) e Ezio Micillo (Mugnano Città Viva), infatti, i due politici hanno raccolto rispettivamente 1000 e 589 presenze. Nonostante i numeri Micillo sembra in pole per l’Ufficio di Presidenza sia per l’esperienza amministrativa maturata negli anni, che per le voci di indisponibilità di Schiattarella. Infatti il consigliere democrat ha già ha ricoperto questo ruolo per cinque anni nella precedente amministrazione.

DIECI LISTE E 21 CONSIGLIERI: IL REBUS DELLA GIUNTA DI SARNATARO

Per ipotizzare i membri della nuova giunta partiremo dalle indicazioni (leggi l’intervista) fornite da Sarnataro prima del voto del 20 e 21 settembre: “Chiederò alle forze politiche di fornirmi più professionalità tra le quali scegliere, perché una coalizione così ampia racchiude il meglio. Rispetto a cinque anni fa l’assessore non dovrà necessariamente esser laureato, infatti, oggi valuteremo i requisiti specifici nel campo delle deleghe. Tendenzialmente lavoro meglio con una giunta composta da giovani. Darò spazio a coloro che contribuiranno al risultato elettorale e le donne saranno protagoniste”.

Dalle designazioni degli assessori potrebbero essere estromesse le liste Sarnataro Sindaco, Periferia Attiva e Mugnano Città Viva, quest’ultime due sono riuscite ad eleggere un solo consigliere. Sono tanti i papabili che aspirano ad entrare nell’esecutivo che dovrà essere composto necessariamente da almeno 3 donne e 4 uomini. Intanto in città è già partito il toto-giunta, infatti, girano tanti nomi tra i candidati più votati, i non eletti e le quote rosa. Naturalmente le forze politiche potrebbero indicare anche un figura tecnica al sindaco Sarnataro.

  1. PARTITO DEMORATICO: Anna TamburrinoDomenico Palumbo.
  2. CAMPANIA LIBERA: Marcello Soreca-Anna Iorio.
  3. ITALIA VIVA: Biagio GuarinoTeresa Cirino.
  4. EUROPA VERDE: Giusy MaurielloCiro Torre.
  5. ITALIA IN COMUNE: Daniela PuzoneVincenzo Massarelli. 
  6. SIAMO MUGNANO: Genny SantopaoloGuido Mauriello. 
  7. + CAMPANIA EURO: Biagio BoveCarmine Cerlullo.