Emma Marrone lesbica? La cantante infuriata risponde agli inciuci

Emma Marrone post

“Emma Lesbica? Tutta la verità” esordiva così qualche settimana fa il settimanale ‘Io Spio’. A dire ‘tutta la verità’ è stata Emma Marrone attraverso un post sulla sua pagina ufficiale di Instagram.

Emma Marrone risponde al titolo di giornale ‘Io Spio’

Emma lesbica? tutta la verità!” Adesso ve la dico io la verità. La verità è che fate schifo,molto schifo! La verità è che questo paese sta tornando nel Medioevo e l’omosessualità sta diventando un problema da “combattere”. Con questo titolo da quattro soldi frutto di un “giornalismo” alla deriva non state ferendo me,che ho le spalle larghe e le vostre cazzate me le metto in tasca da 10 anni.Con questo titolo avete offeso la vostra dignità in primis e poi quella degli altri.Con questo titolo avete evidenziato il marciume di questa società ipocrita e razzista.Non aggiungo altro perché vi commentate da soli.
Un bacio a tutti gli amici “omosessuali”.Sentitevi liberi sempre e senza nessuna riserva di vivere la vostra vita,i vostri sentimenti e la vostra libertà.Viva l’amore senza pregiudizio.
Con i vostri giornali accendiamo il fuoco dell’amore.E adesso andate a guardarvi allo specchio e vergognatevi” Queste le parole di Emma Marrone contro la rivista.

La risposta della rivista alla cantante

Non si è fatta attendere la risposta della rivista che ha ‘tuonato’ contro la cantante: “E’ un rumor che circola e che ti riguarda. Noi siamo andati ad approfondire, riportando le tue parole fedelmente, senza giungere ad alcuna conclusione, senza offendere, e prendendo per buono quello che tu hai dichiarato – continua – nessuno ha detto che tu sei lesbica, anzi abbiamo fedelmente riportato le tue smentite. Il fatto che tu rispondi con tanta veemenza ad un’accusa che è solo nella tua testa – aggiunge – se reagisci così a una semplice ipotesi, non è che sei tu ad avere la coda di paglia?”.

Fabrizio Corona prende le distanze dal giornale e dalla notizia riportata sulla Marrone

Il settimanale era stato associato a Fabrizio Corona non solo per la sua consulenza, ma perché voci di corridoio ritenevano il personaggio televisivo coinvolto anche in qualità di editore. In virtù di questi accostamenti, Corona si è immediatamente mobilitato per prendere le distanze dal titolo del settimanale, pubblicando su Instagram un post in cui si limita a circoscrivere la sua collaborazione con ‘Io Spio’ ad un ruolo di testimonial, precisando: “Ho collaborato con la rivista suddetta come testimonial .
Non mi occupo ne dei contenuti ne delle copertine. Dinanzi a una cosa del genere posso solo prendere le distanze e dire che mi dispiace molto pur non avendone responsabilità. Ciò che è scritto appartiene al medio evo. La risposta di Emma sarebbe stata la mia risposta. @real_brown”.